Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ESBIO — Risultato in breve

Project ID: 22580
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Germania

Coordinare i dati del biomonitoraggio umano

Il biomonitoraggio umano (BMU) integra monitoraggio ambientale e salute umana, caratterizza e quantifica le sostanze chimiche a cui sono esposte le persone e valuta le quantità che entrano effettivamente nei loro corpi. I ricercatori finanziati dall'UE hanno ottenuto importanti risultati, sviluppando raccomandazioni e strumenti per facilitare il coordinamento delle attività di ricerca su scala europea, con buone prospettive per la tutela della salute dei cittadini europei grazie ad attività legislative e normative adeguatamente mirate.
Coordinare i dati del biomonitoraggio umano
Gli effetti delle sostanze chimiche sui bambini sono causa di particolare preoccupazione, non solo da un punto di vista emozionale ma anche biologico: gli organismi in fase di crescita e di sviluppo con un metabolismo molto attivo e in un periodo di rapidi cambiamenti presentano spesso un rischio più alto di assorbire le varie sostanze chimiche, con conseguente maggior rischio di esserne danneggiati.

È quindi estremamente importante che i paesi definiscano livelli accettabili di esposizione alle sostanze chimiche per i più giovani, coordinando i dati sperimentali con le leggi e le normative. Il progetto ESBIO ("Development of a coherent approach to human biomonitoring in Europe") si proponeva di facilitare un approccio coordinato al BMU europeo, in particolare in relazione ai minori.

Il team di ricerca ha raccolto i dati di un gran numero di attività di BMU svolte a livello europeo in passato e recentemente, completandoli con una funzione di autoregistrazione e con le informazioni più rilevanti per i ricercatori e per i vari soggetti interessati. Le informazioni includono le persone e i laboratori che hanno partecipato a determinati progetti e gli enti che dispongono di esperienza in aree di analisi specifiche.

I ricercatori si sono concentrati sulle regole e le prassi di comportamento etico, fornendo raccomandazioni in materia di protocolli, problematiche legate alle biobanche, questioni particolari riguardanti la partecipazione dei bambini e l'armonizzazione delle procedure complessive a livello europeo.

Il team, infine, ha creato uno strumento basato su Excel per l'ottimizzazione socioeconomica dei futuri progetti di BMU, che calcola il budget totale necessario per il progetto in base ai dati forniti dagli utenti.

In sintesi, il progetto ESBIO ha registrato progressi significativi nello sviluppo di protocolli e strumenti per il coordinamento delle attività di ricerca europea sul BMU, in particolare per gli aspetti riferiti ai bambini. Un miglior coordinamento tra i paesi dell'UE permetterà di approfondire gli importanti risultati ottenuti, che altrimenti potrebbero non essere adeguatamente valorizzati per mancanza di dati e metodi condivisi. Le conseguenze positive per la salute dei cittadini europei saranno rese possibile grazie alla formulazione di politiche e normative più efficaci.

Informazioni correlate