Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NANOROADMAP — Risultato in breve

Project ID: 505726
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Italia

La previsione del futuro della nanotecnologia

Con un'iniziativa europea è stato creato un piano per prevedere fino al 2014 le potenziali applicazioni della nanotecnologia,
La previsione del futuro della nanotecnologia
un settore in rapida crescita che spazia in varie discipline, tra cui la medicina, l'energia e la scienza dei materiali. Come la maggior parte delle applicazioni tecnologiche, i progressi nel settore, dalla tecnologia attuale alle avanguardistiche scoperte del futuro, richiedono la consapevolezza delle esigenze applicative e un'attenta pianificazione del percorso dei processi per ottimizzarne i benefici.

Lo scopo principale del progetto Nanoroadmap ("Technological roadmaps till 2014 in nanoscience and nanotechnologies in materials, health and medical systems, energy fields"), finanziato dall'UE, era la previsione e l'identificazione delle opportunità per l'applicazione della nanotecnologia ai settori della medicina, dell'energia e della scienza dei materiali; questo obiettivo è stato raggiunto con il tracciamento di varie mappe della tecnologia per ogni settore applicativo, che copriranno un periodo fino al 2014.

La prima parte del progetto è stata dedicata alla valutazione dell'attuale situazione in termini di tecnologia e potenziali applicazioni, identificando gli esperti nel settore e definendo gli strumenti per seguire la mappa. I partner del progetto hanno analizzato tutti i dati disponibili per delineare un quadro globale dell'attività nel settore della nanotecnologia, e i dati dell'indagine hanno dimostrato che la tecnologia si concentra principalmente nelle istituzioni pubbliche dedicate alla ricerca, anche se l'industria, dalle grosse società alle PMI, registrano un crescente interesse.Nella seconda fase del progetto Nanoroadmap, il consorzio ha approntato mappe, attività di divulgazione, discussioni e feedback; i partner del consorzio si sono basati su criteri come il grado di innovazione, il miglioramento tecnologico previsto, la rilevanza e l'impatto positivo sulla vita umana della scelta dei requisiti futuri che sono stati inclusi nelle singole mappe, tra cui la ricerca fondamentale sulla nanoscienza, la modellazione computerizzata e gli strumenti online, lo sviluppo della produzione, la formazione e la potenziale collaborazione.

Un comitato di 230 esperti nel settore ha adottato un approccio di tipo Delphi per costruire 4 mappe per ogni settore, che sono state riepilogate nel rapporto di sintesi. Dai risultati del progetto si evince che occorre ancora qualche anno per poter sfruttare appieno i vantaggi della nanotecnologia.

Complessivamente, il progetto Nanoroadmap ha identificato la situazione attuale nel campo della nanotecnologia in tutta Europa e ha formulato alcune previsioni sulle sue potenziali applicazioni nel prossimo futuro; in base ai risultati di questa ricerca, molte applicazioni considerate fino al 2014 verranno riprese prima della commercializzazione.

Informazioni correlate