Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

WASTEWATERRESOURCE — Risultato in breve

Project ID: 21028
Finanziato nell'ambito di: FP6-SOCIETY
Paese: Svizzera

Lo studio delle risorse idriche: una proposta per gli alunni più giovani

Un'iniziativa finanziata dall'UE ha impiegato metodi creativi per incoraggiare i bambini alla sperimentazione degli ecosistemi, invitandoli a giocare con modelli biologici per esplorare i processi naturali.
Lo studio delle risorse idriche: una proposta per gli alunni più giovani
La biologia svolge un ruolo importante nella risoluzione di molti problemi ambientali provocati dall'uomo come il cambiamento climatico, tuttavia sono sempre meno i giovani che decidono di proseguire gli studi e iniziare una carriera in questo settore. Il mondo naturale esercita un'attrazione sui bambini ed è uno strumento utile per realizzare attività didattiche rivolte ai ragazzi di entrambi i sessi e ai bambini che appartengono a gruppi considerati svantaggiati o con scarso rendimento.

Il progetto Wastewaterresource ("Play with water: Introducing ecological engineering to primary schools to increase interest and understanding of natural sciences") si proponeva di stimolare nei bambini un maggiore interesse verso le scienze biologiche. L'iniziativa ha permesso di sviluppare e valutare materiale didattico riguardante le tecnologie ambientali destinato ad alunni della scuola primaria di età compresa tra 10 e 13 anni.

I partner del progetto hanno basato il lavoro in classe su quattro diversi modelli biologici per aiutare i bambini a comprendere meglio i concetti di base dell'ecologia. Gli studenti hanno imparato a conoscere i cicli naturali e il ruolo degli ecosistemi, scoprendo il potenziale legato alle acque di scarico considerate come risorsa naturale.

I ragazzi hanno costruito e utilizzato modelli economici e facili da assemblare che rappresentano varie modalità di gestione dell'acqua e degli scarichi, dimostrando la possibilità di riutilizzare i nutrienti contenuti nelle acque reflue e il suo impatto sugli ecosistemi.

Con il modello di fabbrica Compost, i ragazzi hanno sperimentato materiali biodegradabili e non degradabili, mentre con il modello "Dal pesce al pomodoro" hanno approfondito le tecniche di allevamento dei pesci con coltivazioni di tipo vegetale. Un modello chiamato "Segreti dei fiumi" ha fornito una dimostrazione di come i fiumi reagiscono alle varie condizioni e all'inquinamento, problematiche approfondite anche attraverso alcune gite scolastiche. Il modello "Pulire l'acqua con le piante" ha illustrato agli alunni il trattamento delle acque di scarico nelle aree di fitodepurazione, fornendo anche una ricetta per ottenere acque reflue in modo artificiale.

Gli insegnanti avevano a disposizione un supporto online attraverso un sito Web completo con ampie risorse didattiche aggiornate e migliorate in continuazione. La qualità e l'impatto delle diverse unità didattiche sono stati verificati tramite questionari, interviste e osservazioni.

L'iniziativa Wastewaterresource è riuscita a ottenere il coinvolgimento dei ragazzi e a insegnare loro come riutilizzare le acque di scarico attraverso il riciclaggio degli elementi che costituiscono i loro componenti nutritivi. Il progetto è quindi riuscito a insegnare i concetti di base dell'ecologia e a favorire lo sviluppo dei giovani biologi del futuro.

Informazioni correlate