Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Proteggere le foreste delle zone aride in America Latina

Un'iniziativa finanziata dall'UE ha realizzato un nuovo approccio sostenibile alla protezione di aree forestali aride e semi-aride in America Latina. I risultati del progetto contribuiranno a sostenere i mezzi di sussistenza delle popolazioni locali.
Proteggere le foreste delle zone aride in America Latina
La crescente pressione causata dallo sviluppo economico e dalla crescita demografica può danneggiare gli ecosistemi agendo negativamente su biodiversità, fertilità del suolo e disponibilità di acqua. Il problema è maggiore negli ambienti aridi e semi-aridi, che sono l'ambiente originario di molti raccolti agricoli e restano importanti centri di biodiversità. Questi ecosistemi forniscono anche combustibile e foraggio per il bestiame alle comunità rurali che dipendono dall'ambiente locale.

L'obiettivo del progetto Reforlan ("Restoration of forest landscapes for biodiversity conservation and rural development in the drylands of Latin America") era trovare strade per conservare la biodiversità ripristinando l'ecosistema, attraverso l'impiego di specie native economicamente pregiate nelle aree aride di Messico, Cile e Argentina. Lo scopo era ridurre gli effetti di precedenti pratiche non sostenibili, e contribuire a mantenere la varietà delle forme di vita presenti nell'ambiente locale.

I partner del progetto hanno utilizzato immagini ottenute con telerilevamento satellitare per determinare lo stato delle foreste al fine di sviluppare piani di ripristino. Sono state utilizzate tecniche sperimentali e di modelling per collaudare diverse ipotesi di ripristino. Le percentuali di frammentazione forestale e perdita di biodiversità sono state determinate utilizzando un sistema informativo geografico (GIS) di nuovo sviluppo.

Inoltre sono stati creati strumenti di supporto decisionale al fine di determinare il potenziale impatto sul ripristino della foresta e sullo sviluppo sostenibile di una serie di ipotesi per l'utilizzo del terreno. Gli strumenti utilizzati includevano sistemi informativi, indicatori di sostenibilità e riabilitazione, nonché studi di caso su esperimenti pratici di ripristino.

Gli strumenti sviluppati sotto gli auspici del progetto Reforlan contribuiranno a proteggere alcuni degli habitat più biologicamente diversificati del pianeta e a beneficiare le popolazioni locali.

Informazioni correlate