Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MIND — Risultato in breve

Project ID: 515757
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Danimarca

L'Europa unisce le sue forze per creare nuovi dispositivi piezoelettrici

Al fine di analizzare i fenomeni alla base dei materiali piezoelettrici e di sviluppare nuove strutture ad essi correlate, è stata creata una rete di esperti europei nell'ambito della tecnologia piezoelettrica.
L'Europa unisce le sue forze per creare nuovi dispositivi piezoelettrici
I dispositivi piezoelettrici sono ampiamente utilizzati come sensori, trasduttori, attuatori o dispositivi di risparmio energetico per la diagnostica e la terapia medica, le misurazioni industriali e il trasporto. Tuttavia, poiché i materiali piezoelettrici tradizionali non riescono a soddisfare le richieste di tutte le applicazioni, si rende necessaria la conduzione di ulteriori ricerche nel campo dei nuovi materiali e delle nuove strutture.

La comprensione dei fenomeni alla base delle strutture e dei materiali piezoelettrici era l'obiettivo del progetto MIND ("Multifunctional and integrated piezoelectric devices"), finanziato dall'UE. Questa rete di eccellenza (NoE) si è occupata di riunire i team di ricerca nel campo al fine di creare un istituto europeo sui materiali, sulle strutture e sui dispositivi piezoelettrici.

Tra gli obiettivi scientifici del progetto è possibile annoverare la combinazione delle proprietà delle strutture piezoelettriche con quelle dei dispositivi multifunzionali, tra cui sensori multipli o strutture intelligenti in vista della creazione di dispositivi nuovi o migliorati. Per raggiungere tale obiettivo, sono stati adottati approcci multidisciplinari che spaziano dalla chimica e dall'ingegneria dei processi alla nanotecnologia. I partner di progetto hanno analizzato i fenomeni nei materiali piezoelettrici e si sono occupati dell'ottimizzazione delle relative proprietà per varie applicazioni.

La rete dell‘iniziativa MIND ha consentito di integrare le risorse umane e le attrezzature, di condurre ricerche nelle nuove strutture piezoelettriche e di divulgare l'esperienza in numerosi gruppi in tutta Europa. I risultati del progetto potrebbero rafforzare la nostra conoscenza dei fenomeni piezoelettrici e migliorare i dispositivi esistenti.

Informazioni correlate