Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

IMISCOE — Risultato in breve

Project ID: 506236
Finanziato nell'ambito di: FP6-CITIZENS
Paese: Paesi Bassi

Alleviare il peso dell'immigrazione europea

Una ricerca europea ha finanziato un importante programma di studio dei problemi più gravi legati all'immigrazione. Le priorità più importanti consistono nella creazione di un programma di formazione per i professionisti che operano nel settore e nella diffusione delle informazioni a tutti i soggetti interessati.
Alleviare il peso dell'immigrazione europea
Da sempre le migrazioni internazionali hanno contribuito a plasmare lo sviluppo e le politiche economiche e sociali dell'Europa e continueranno a farlo anche in futuro. Le decisioni politiche determinano conseguenze di ampia portata ed è quindi fondamentale che i responsabili dispongano di tutti gli elementi necessari per valutare i fenomeni legati all'immigrazione.

I fatti più rilevanti per i dirigenti politici riguardano le cause e la natura degli attuali processi migratori, poiché in base a questi dati statistici è possibile gestire i flussi e mantenere la coesione e la sostenibilità a livello sociale. Questi e altri fattori hanno costituito gli elementi catalizzatori del progetto Imiscoe ("International migration, integration and social cohesion in Europe"), finanziato dal'UE.

In particolare, Imiscoe ha perseguito un triplice obiettivo, con la creazione di un programma di ricerca, di una struttura per un programma di formazione e di una piattaforma per un'efficiente diffusione dei risultati. In tutte queste aree, i componenti del consorzio hanno adottato un approccio che partiva dal basso, organizzando riunioni e conferenze per la creazione di reti di contatti.

I componenti del progetto disponevano di una formazione multidisciplinare molto diversificata e ciò ha permesso di espandere l'ambito della ricerca. In particolare, lo sviluppo delle linee comuni di ricerca ha rivolto la propria attenzione proprio agli aspetti legati alla ricerca stessa: collegate a queste attività sono state infatti organizzate iniziative per la formazione di giovani ricercatori, che sono considerati un investimento a lungo termine per le politiche dell'immigrazione. La formazione per le figure non di ricerca è disponibile su richiesta e con finanziamenti esterni. Per le dissertazioni più interessanti proposte dai ricercatori sono stati messi a disposizione incentivi, compresi premi in denaro.

La comunicazione curata dalla rete Imiscoe metterà le informazioni a disposizione di politici, amministratori e altri soggetti interessati che operano in questo complesso settore. Uno degli obiettivi principali consiste nell'influire sulla percezione e sulle decisioni del pubblico sulla base di elementi informativi precisi. Il sito Web del progetto, http://www.imiscoe.org/, fornisce informazioni dettagliate sulla Nona conferenza annuale che si terrà nel 2012, notizie, comunicazioni sulle scuole estive e su una vasta gamma di pubblicazioni, oltre a dare accesso a un database di esperti.

Per quanto riguarda il futuro, il consorzio Imiscoe intende continuare la ricerca sulle problematiche connesse all'immigrazione in Europa. L'ampliamento della prospettiva sulla migrazione internazionale, vista attraverso le diverse discipline scientifiche e sociali e sulla base di approcci di tipo metodologico, potrà infatti avere effetti positivi sulla coesione sociale e sull'integrazione effettiva dei migranti.

Informazioni correlate