Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un miglior monitoraggio dei liquidi biologici durante l'emodialisi

L'emodialisi (HD) è una procedura che assume artificialmente la funzione dei reni che non sono più in grado di funzionare correttamente. I ricercatori finanziati dall'UE stanno sviluppando un semplice dispositivo che potrebbe ridurre al minimo il disagio e le complicazioni durante la dialisi per una numerosa e vulnerabile popolazione che deve essere sottoposta alla procedura.
Un miglior monitoraggio dei liquidi biologici durante l'emodialisi
I reni sani "ripuliscono" o filtrano il sangue, rimuovendo le sostanze di rifiuto, i liquidi in eccesso e i sali. Inoltre, mantengono l'equilibrio di alcuni ioni, quali potassio e sodio, contribuendo anche a mantenere la pressione sanguigna attraverso una combinazione di tutte le precedenti funzioni.

Benché consueta, l'HD è una procedura complicata, che implica lo spostamento di un enorme volume di sangue. Generalmente viene eseguita più volte in una settimana. Il monitoraggio e il controllo dei volumi di liquidi nel corpo durante la dialisi attualmente risulta difficile, con conseguenti complicazioni acute correlate all'instabilità emodinamica in quasi un quarto dei pazienti dializzati durante il trattamento. Tali instabilità si accompagnano a un terribile disagio, svenimenti e vomito e richiedono lunghi periodi di recupero. Attualmente, non esistono metodi per monitorare la distribuzione del fluido in linea con una precisione significativa.

I ricercatori del progetto Haemoscan si proponevano di creare un sistema di sensore di bioimpedenza non invasiva, in grado di campionare il sangue nella linea HD e di correlare le misurazioni a crisi ipotensive imminenti del tipo sopra citato, consentendo pertanto di modificare le condizioni della dialisi e di evitare complicazioni.

I risultati preliminari indicano una chiara differenza nel comportamento del mutamento corporeo nei pazienti dotati del dispositivo Haemoscan. Ulteriori analisi dovrebbero stabilire le correlazioni tra la pressione nella linea HD e le misurazioni di bioimpedenza, consentendo la taratura del dispositivo.

L'immissione sul mercato del sistema Haemoscan potrebbe migliorare decisamente la vita di una vasta popolazione vulnerabile. Inoltre, il sistema potrebbe aumentare la competitività delle piccole e medie imprese (PMI) europee, in un campo essenzialmente dominato da grandi multinazionali, che forniscono prevalentemente strumentazioni basate sui trattamenti.

Informazioni correlate