Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il futuro high-tech dei musei

Un ingegnoso impianto basato su applicazioni mobili può trasformare i musei e le mostre in ambienti educativi e interattivi.
Il futuro high-tech dei musei
Con l'enorme diffusione delle applicazioni high-tech per dispositivi palmari, particolarmente sofisticate e con le funzionalità più disparate, è tempo ormai che anche i musei e le mostre si adeguino a queste nuove tecnologie. Il progetto Explore ("Gaming and guiding system for museum and exhibition environments"), finanziato dall'UE, si proponeva di migliorare nettamente l'esperienza dei visitatori con applicazioni più coinvolgenti, più istruttive e più piacevoli.

Tramite la realizzazione di un sistema interattivo con tecnologia Bluetooth basato sulla location, il progetto potrebbe garantire un potenziale incremento del numero di visitatori nei musei e in altri eventi aperti al pubblico. Al di là dell'intrattenimento o dell'informazione, il sistema concretizzerebbe una soluzione di infotainment che potrebbe attirare efficacemente le generazioni più giovani.

Con il progetto Explore, è stato concepito un sistema scalabile per eventi di varia portata e si è cercato di creare reti online tra i musei europei per velocizzare gli scambi e realizzare una soluzione interattiva dinamica tra le persone presenti all'evento; il sistema, inoltre, è stato progettato in maniera da fornire anche dati sull'ambientazione e sulle strutture, sugli oggetti esposti e sui vari ambienti disponibili.

Con il progetto sono stati delineati i requisiti e le specifiche del sistema, ed è stato sviluppato il modulo basato su tecnologia Java e formato XML per cellulari con il sistema Symbian, che è stato sperimentato in due musei, uno in Finlandia e l'altro in Italia, evidenziando i punti critici da ottimizzare, ad esempio i tempi di risposta del sistema e il miglioramento delle istruzioni per una fruizione ottimale.

Il progetto Explore è stato presentato in entrambi i paesi nel 2005, attirando l'attenzione di numerose PMI interessate a fruttare l'applicazione. Con il progredire della tecnologia, le problematiche secondarie probabilmente verranno risolte e il sistema potrà rivelarsi molto utile per arricchire notevolmente l'esperienza di una visita a un museo.

Informazioni correlate