Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Ottimizzare i raccolti di grano per pane e pasta nell'area mediterranea

In aree in cui l'irrigazione delle coltivazioni non è sempre possibile, è importante che le varietà coltivate localmente siano adattate al loro ambiente, talvolta penalizzante. La ricerca europea si sta concentrando sul miglioramento del genoma del grano per massimizzare l'utilizzo d'acqua.
Ottimizzare i raccolti di grano per pane e pasta nell'area mediterranea
Il grano e l'evoluzione umana sono inestricabilmente legati: esso è stato uno dei primi raccolti coltivati nell'età della pietra, e il miglioramento dell'antica coltivazione permise il passaggio da uno stile di vita basato su caccia e raccolta a uno più sedentario basato sull'agricoltura. Nel corso dei secoli la selezione di chicchi di dimensioni superiori e semi "non-shattering" ha prodotto i due principali tipi di cereale coltivati oggi: il grano duro e quello tenero.

Il grano duro è coltivato principalmente nel bacino mediterraneo ed è utilizzato per la pasta. La disponibilità di acqua per i raccolti di grano è fonte di crescente preoccupazione. Allo stato attuale, le piogge in queste regioni sono relativamente ridotte e variabili. I regimi di precipitazioni previsti in uno scenario di riscaldamento globale esacerberanno questo problema.

Il progetto Tritimed ("Exploiting the wheat genome to optimise water use in Mediterranean ecosystems") mirava a selezionare ulteriormente linee di grano in grado di resistere a regimi di precipitazioni limitate e irregolari. Gli scienziati del consorzio hanno studiato e identificato i tratti delle coltivazioni e gli ideotipi genetici per fornire un raccolto stabile nelle condizioni mediterranee. Gli ideotipi sono descritti come tratti ritenuti in grado di accrescere la capacità genetica di resa del raccolto.

Gli scienziati di Tritimed hanno selezionato nei campi le migliori linee di grano duro e tenero da incorporare nei programmi di selettocoltura. Sono stati identificati i loci di caratteri quantitativi (QTL) di queste varietà, oltre a nuovi marker molecolari. Proseguendo il tema genetico, i ricercatori hanno progettato e costruito un chip per il grano per studi di espressione genica.

Tritimed ha utilizzato tecnologie genomiche all'avanguardia per formare giovani scienziati in paesi dell'Asia occidentale e dell'Africa settentrionale (WANA). I ricercatori del progetto hanno studiato le risposte delle comunità di agricoltori locali rispetto a problematiche quali l'adozione di nuove raccomandazioni e le opinioni sulle nuove varietà, anche da una prospettiva socioeconomica. Si è anche determinato l'impatto economico generale sugli agricoltori locali e il rendimento dei programmi di ricerca nazionali.

A fronte delle crescenti importazioni di grano tenero nella regione mediterranea, la ricerca di Tritimed potrebbe essere molto utile alla riduzione di questo onere economico. La formazione in campo genomico di giovani scienziati provenienti dai paesi WANA contribuirà ad assicurare che il ritmo della selezione genetica nei seminativi per le regioni affette da siccità tenga il passo con un ambiente in continuo cambiamento.

Informazioni correlate