Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

CALM II — Risultato in breve

Project ID: 516237
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Austria

Un approccio olistico alla riduzione del rumore

Un progetto ha contribuito alla costruzione delle fondamenta per la ricerca futura sulla riduzione del rumore. Il lavoro effettuato supporta anche gli sforzi europei volti alla ricerca e allo sviluppo futuri sul rumore.
Un approccio olistico alla riduzione del rumore
Il rumore come inquinante ambientale resta una grande preoccupazione, dato l'aumento ininterrotto del trasporto di merci e passeggeri. I ricercatori riconoscono quanto sia importante ridurre gli effetti negativi del rumore, rispettando allo stesso tempo il bisogno di mobilità. Quest'ultimo è a sua volta fondamentale per assicurare la prosperità economica e la ricchezza in un'Europa in via di espansione.

Il progetto Calm II ("Advanced noise reduction systems") si è concentrato sulla sincronizzazione e sull'incoraggiamento della ricerca sul rumore dei trasporti europei attraverso un approccio olistico al sistema, prendendo in considerazione tutte le aree di ricerca relative. L'iniziativa è stata progettata per facilitare il networking dell'organizzazione, la coordinazione delle attività e la disseminazione e lo scambio di conoscenze.

Gli sforzi di Calm II sono stati inoltre rivolti verso l'aggiornamento del piano delle strategie di ricerca sul rumore. Con queste finalità, il progetto finanziato dall'UE ha incluso le parti interessate e le agenzie più importanti per sostenere il lavoro della Commissione europea su un'agenda per la R&S futuri sul rumore dei trasporti.

Per raggiungere i vari obiettivi, i membri del team hanno realizzato laboratori pubblici con coordinatori di progetto, ricercatori ed altre parti interessate. Gli eventi hanno facilitato lo scambio intersettoriale di informazioni, coinvolgendo in tal modo giovani ricercatori, promuovendo la coordinazione della ricerca europea sul rumore, diffondendo i risultati del progetto ed elaborando nuovi requisiti della tecnologia e bisogni della ricerca. Calm II ha inoltre organizzato una conferenza finale per consolidare il lavoro e gli sforzi fatti durante i tre anni di durata del progetto.

Le piattaforme tecnologiche europee (PTE) come il Consiglio consultivo europeo per la ricerca sui trasporti stradali (ERTRAC) rappresentavano una parte importante di Calm II, e hanno reso possibile un'ampia base sulla quale stabilire i risultati e la coordinazione con le agende di ricerca strategica di varie PTE.

Altri successi del progetto includevano il lancio di un sito web interattivo rielaborato, un database del progetto che offre un inventario liberamente accessibile di progetti di ricerca sul rumore, il "Libro blu" (un inventario dei progetti europei più importanti di ricerca sul rumore) e un documento avanzato sulla strategia che rappresenta il piano delle strategie di ricerca sul rumore.

I risultati del progetto contribuiscono alla visione per il 2020 "per evitare gli effetti dannosi del rumore da tutte le fonti e preservare le zone tranquille".

Informazioni correlate