Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un'attenta revisione della termoplastica

Nuovi processi di produzione e tecniche di saldatura promettono di fornire compositi termoplastici che renderanno le parti per aeromobili più leggere e più economiche che mai.
Un'attenta revisione della termoplastica
Le parti in compositi termoplastici vengono sempre più utilizzate nell'industria aeronautica grazie al loro peso ridotto, alla resistenza al fuoco, all'aumentata capacità di saldatura e alle ridotte proprietà igroscopiche. Il progetto Dinamit ("Development and innovation for advanced manufacturing of thermoplastics") finanziato dall'UE ha studiato come migliorare ulteriormente i processi di produzione e i prodotti finali in questo campo, oltre che come razionalizzare i costi.

In generale, tali parti sono limitate a semplici geometrie e a dimensioni invariabili. Esse costano molto a causa del costo dei materiali di base e dei loro processi di consolidamento in forma. Il progetto Dinamit ha studiato come fare avanzare la produzione di massa di questi compositi negli aeroplani o elicotteri sviluppando metodi di assemblaggio flessibili, rapidi e a basso costo, e contemporaneamente riducendo al minimo gli scarti.

Il team del progetto ha sperimentato co una resina strutturale di nuova concezione, il polieterchetonechetone (PEKK) e con una miscela di matrici strutturali termoplastiche e tessuti termoplastici multiaziali. Per quanto riguarda la solidificazione in forma, il progetto ha preso in considerazione un nuovo tipi di stampaggio con diaframma a vuoto e rapidi processi automatizzati per produrre più grandi parti strutturali a doppia curvatura. Ciò può essere combinato con l'iniezione a bassa pressione e con il miglioramento delle tecnologie di stampaggio in continuo e in rullo per applicazioni substrutturali.

Inoltre, il progetto Dinamit si è sforzato di sviluppare un nuovo processo di saldatura in situ associato a un processo di solidificazione in sito, prendendo in considerazione anche la saldatura laser per l'assemblaggio di componenti in compositi termoplastici ad alte prestazioni. Per finire, il team ha concepito uno strumento di ottimizzazione dei costi per valutare la produzione di innovativi materiali e processi utilizzanti polimeri termoplastici (TP). Se questi nuovi approcci verranno messi in pratica, i costi degli aeromobili dovrebbero scendere, le emissioni diminuire e l'industria ne avrebbe numerosi vantaggi.

Informazioni correlate