Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

POLLEN — Risultato in breve

Project ID: 518399
Finanziato nell'ambito di: FP6-SOCIETY
Paese: Francia

Entrare in intimità con la scienza

Nuovi strumenti concepiti per promuovere la scienza basata sull'indagine rendono più forte il pensiero critico negli studenti e più applicabile la materia al mondo che li circonda, incoraggiando al tempo stesso l'interazione e l'innovazione.
Entrare in intimità con la scienza
L'apprendimento scolastico tradizionale si è spesso presentato come un concetto a senso unico, rimanendo in ritardo rispetto alla didattica scientifica erogata agli studenti attraverso il più coinvolgente insegnamento della scienza basato sull'indagine (IBSE). Il progetto Pollen ("Seed cities for science, a community approach for sustainable growth of science education in Europe"), finanziato dall'UE, mirava ad affrontare e risolvere questa debolezza. In particolare, ha lavorato per fornire la formazione, la valutazione e gli strumenti per rafforzare l'insegnamento e l'apprendimento della scienza basati sull'indagine nelle scuole primarie.

Pollen ha dimostrato come l'insegnamento della scienza possa essere sottoposto a lievi modifiche a livello locale e potrebbe integrare la comunità nell'approccio Seed City, vale a dire con il coinvolgimento dell'intero territorio nell'insegnamento della scienza. Il concetto stimola gli studenti ad approfondire la conoscenza dei fenomeni che li circondano e, allo stesso tempo, a rafforzare il pensiero critico, la curiosità e la creatività. Su queste basi, il progetto si proponeva di dimostrare la fattibilità dell'approccio alla autorità nazionali che si occupano di istruzione e ottenere la partecipazione dei soggetti interessati, come famiglie, comunità scientifiche, università e industrie.

Per definire i suoi obiettivi principali e raggiungere le sue mete, Pollen ha sottoposto a una valutazione l'istruzione scientifica in ciascuna delle Seed City ubicate nelle varie parti d'Europa. Sono stati interessati la Germania, l'Estonia, la Spagna, la Francia, l'Ungheria, i Paesi Bassi, il Portogallo, la Slovenia, la Svezia e il Regno Unito. I valutatori hanno quindi giudicato l'atteggiamento di studenti e insegnanti nei confronti della scienza, nonché la partecipazione della comunità al progetto. Tale operazione ha comportato una valutazione costante da parte del personale locale e altri soggetti interessati.

Ma l'aspetto più importante del progetto è stata la fornitura alle scuole materiali didattici, materiali di laboratorio e una piattaforma Web per accedere a strumenti didattici, con l'accento posto su sessioni di formazione per insegnanti in servizio e sul potenziamento delle loro tecniche di insegnamento. I kit e le confezioni fornite agli insegnanti hanno contribuito a ridurre le difficoltà pratiche tradizionalmente temute dagli insegnanti.

Rafforzando l'IBSE, il progetto renderà l'apprendimento della scienza più interessante e legato alla pratica, incoraggiando i giovani europei a rivolgersi in futuro alle carriere di ambito scientifico.

Informazioni correlate