Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EUGINDAT — Risultato in breve

Project ID: 502852
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Spagna

Modelli di topo per la patologia renale

Scienziati di tutta Europa che lavorano sui disturbi renali hanno sviluppato nuovi modelli di topo per studiare il ruolo di vari trasportatori per gli aminoacidi nella patologia. Le scoperte del progetto contribuiranno a svelare i meccanismi alla base delle aminoacidurie primarie ereditate (PIA).
Modelli di topo per la patologia renale
Le PIA sono rari disturbi genetici che coinvolgono l'assorbimento degli aminoacidi da parte dei reni. Uno studio approfondito ha scoperto che la principale causa delle PIA è l'assenza di determinati trasportatori per gli aminoacidi. Ma mancano metodi preclinici per chiarire ulteriormente i meccanismi alla base di queste malattie.

A fronte di ciò, il progetto Eugindat ("European genomics initiative on disorders of plasma membrane amino acid transporters"), finanziato dall'UE, mirava a eseguire un ampio studio sulle PIA, dalla creazione di un database clinico delle PIA fino allo sviluppo di modelli animali geneticamente modificati per studiare il ruolo dei trasportatori per aminoacidi e peptidi nel riassorbimento renale. Come prima fase, gli scienziati hanno raccolto in un database informazioni genotipiche e fenotipiche dettagliate dei pazienti affetti da PIA. Le informazioni genetiche hanno permesso l'identificazione di nuove mutazioni associate alle PIA.

In combinazione con studi su animali, i partner del progetto hanno scoperto che il trasportatore rBAT/b0, +AT aveva un effetto sulla cistinuria, la malattia causata dal difettoso trasporto della cistina, che causa la formazione di calcoli renali. Il modello animale generato ha permesso l'identificazione di un farmaco con aumentata efficacia in vitro.

In generale Eugindat ha sviluppato 10 modelli di topo knockout che hanno permesso agli scienziati di identificare e caratterizzare funzionalmente diversi nuovi trasportatori per gli aminoacidi e regolatori chiave coinvolti nell'assorbimento degli aminoacidi. Si pensa che, insieme alla struttura tridimensionale di questi trasportatori, questi modelli apporteranno importanti informazioni sul riassorbimento renale e sulla patologia nefrologica.

Informazioni correlate