Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

INTACT — Risultato in breve

Project ID: 506803
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Danimarca

Un approccio globale alla terapia del cancro mirata su pathway specifici

La sequenza completa del genoma umano e l'espressione delle proteine associate hanno fornito un'opportunità di studiare le modifiche del DNA e i loro effetti nella cellula del cancro. Il passo successivo è utilizzare queste informazioni per ideare terapie mirate ai singoli pathway.
Un approccio globale alla terapia del cancro mirata su pathway specifici
Il progetto Intact ("Identification of novel targets for cancer therapy") mirava ad applicare la tecnologia genomica e proteomica avanzata all'identificazione, tramite screening 'high-throughput', di nuove molecole di segnalazione e bersagli fondamentali alla sopravvivenza delle cellule tumorali. La validazione in vivo nei modelli xenograft di topo e uomo per simulare da vicino la condizione della malattia condurrebbe poi a nuove strategie terapeutiche.

Il consorzio finanziato dall'UE era formato da un team di importanti scienziati multidisciplinari e da piccole e medie imprese (PMI). Il consorzio Intact è riuscito a fondere eccellenza accademica ed esperienza commerciale nello screening genico e nell'identificazione di bersagli molecolari per la terapia del cancro.

I ricercatori Intact hanno sviluppato tecnologie di screening retrovirale con i dati risultanti che avevano il fenotipo di una specifica cellula o di uno specifico organismo modello. I geni possono quindi essere collegati con un contributo a un certo fenotipo. Inoltre sono state raccolte informazioni sul contributo funzionale dei geni a specifici pathway del cancro.

Un'importante scoperta ha portato allo sviluppo di screen 'loss-of-function' in cellule mammifere, Il team ha sviluppato nuove tecniche di screening di RNA interference (RNAi) e codice a barre. Lo screening RNAi è una potente tecnologia che spegne sistematicamente in una cellula determinati geni, gli effetti dei quali possono poi essere collegati a uno specifico fenotipo o alla perdita di un pathway.

Utilizzando queste piattaforme tecnologiche gli scienziati di Intact hanno identificato nuovi oncogeni e geni soppressori dei tumori. Un altro percorso di ricerca esplorato estremamente promettente è stata l'area di accorciamento e stabilità dei telomeri del genoma. Il team si è concentrato anche su tutti i geni e le cascate noti per essere associati alla formazione dei tumori, inclusi il fattore di crescita trasformante beta (TGF beta), la proteina del retinoblastoma (pRB), i pathway p53 e APC (complesso di promozione dell'anafase).

L'approccio del progetto Intact ha affrontato la necessità di identificare bersagli farmacologici a livello di intero genoma. I risultati hanno fornito una solida piattaforma di intervento su cui sviluppare un programma terapeutico per il cancro più efficiente, basato sulla conoscenza.

Informazioni correlate