Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Promuovere la posizione dell'industria europea del faggio

Gli alberi di faggio europei rappresentano una delle più importanti fonti di legname dell'UE. Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno sviluppato nuove tecnologie di trattamento ed esplorato nuovi mercati potenziali con l'obiettivo di migliorare la competitività.
Promuovere la posizione dell'industria europea del faggio
La competitività internazionale delle industrie di legno duro dell'UE si trova ad affrontare un ostacolo rappresentato dal legno di faggio rossastro chiamato "durame rosso" al centro di alcuni alberi di questa specie.

La maggior parte delle aziende e dei consumatori di legname associa il faggio al suo tradizionale colore bianco. Di conseguenza, il legname del faggio perde il suo valore di mercato nel momento in cui viene scolorito con il durame rosso, principalmente per motivi estetici.

I ricercatori europei hanno creato un consorzio allo scopo di occuparsi delle preoccupazioni relative al durame rosso con i finanziamenti stanziati per il progetto Innovation FOR BEECH ("Innovative solutions for improved processing of Beech (Fagus sylvatica L.) with red heartwood").

Il loro obiettivo consisteva in un maggior recupero del faggio bianco dagli alberi contenenti durame rosso, allo scopo di ridurre al minimo lo scolorimento con il post-trattamento e di rafforzare il mercato per i prodotti a base di durame rosso.

Quanto all'ottimizzazione del recupero del faggio bianco, gli sperimentatori hanno sviluppato un modulo software per il rilevamento automatico del durame rosso mediante un sistema optoelettronico prototipico che era anche in grado di riconoscere i difetti del legno. La combinazione di questo strumento con la segatura ottimizzata del legname dovrebbe aumentare di gran lunga la quantità di faggi bianchi di alta qualità recuperati.

Il consorzio ha altresì sviluppato trattamenti ottimizzati di vaporizzazione, essiccazione e a base di raggi ultravioletti (UV) allo scopo di produrre un colore di legno più omogeneo senza conseguenze sulla qualità.

Infine, gli scienziati hanno valutato l'uso del durame rosso in vari prodotti con un elevato valore aggiunto, tra cui il "glulam" (legno lamellare incollato), spesso utilizzato all'interno delle abitazioni e degli edifici come legno esposto per il sostegno dei tetti, "thermowood" o legno trattato termicamente, spesso utilizzato per rivestimenti e coperture esterni e arredamenti.

Sono stati sviluppati vari design di arredamento ed è stata condotta un'analisi di mercato. I risultati hanno suggerito che l'eterogeneità dei colori rappresenta la barriera principale alla penetrazione del mercato degli arredamenti a base di durame rosso e che il design moderno e a basso costo rappresenterà il motore principale per il superamento della reticenza industriale e dei consumatori.

In generale, il progetto Innovation FOR BEECH ha condotto a numerose innovazioni che dovrebbero avere un impatto importante su un migliore utilizzo del durame rosso e, di conseguenza, sulla competitività dell'industria europea del legname.

Informazioni correlate