Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SLIC — Risultato in breve

Project ID: 513771
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Svizzera

Migliore diagnosi dei batteri responsabili delle infezioni

Ricercatori finanziati dall'UE hanno unito due tecnologie brevettate di diagnostica molecolare per migliorare velocità, affidabilità ed efficacia dei costi della diagnosi delle infezioni batteriche.
Migliore diagnosi dei batteri responsabili delle infezioni
La diagnostica molecolare (DM) utilizza la misurazione di molecole quali proteine, acido desossiribonucleico (DNA) o acido ribonucleico (RNA) per identificare stati specifici di salute o malattia. Un uso comune della DM è l'identificazione di specie batteriche presenti in determinati campioni.

Con il finanziamento del progetto SLIC, i ricercatori europei cercavano di sviluppare un dispositivo per la DM basato su biosensori, che renderebbe i test più veloci, semplici, efficaci a livello di costi e quindi più globalmente accessibili, anche nei paesi in via di sviluppo.

Il consorzio si è basato su due tecnologie brevettate: Riboseq e il nanobiosistema SLIC. Riboseq è una tecnica basata sull'RNA messaggero di traduzione (tmRNA o SsrA), altamente conservato in tutti i genomi batterici conosciuti.

Gli scienziati hanno utilizzato la tecnologia Riboseq per creare sonde di DNA per patogeni batterici, inclusi quelli che causano ceppi di polmonite, influenza e tubercolosi senza amplificazione.

Hanno integrato le sonde con il nanobiosistema SLIC, una piattaforma di biosensori basata su una membrana cellulare artificiale in cui è inserito un canale ionico ligando-dipendente sintetico (SLIC).

I canali ionici ligando-dipendenti sono proteine nelle membrane delle cellule. Si aprono in risposta al legame a specifici ligandi, molecole che si incastrano con il recettore canale ionico come una chiave con una serratura.

L'apertura permette agli ioni di entrare e uscire dalla cellula, un importante processo nella segnalazione cellulare che genera anche una piccola corrente registrabile.

Gli scienziati hanno utilizzato una specifica "molecola di cattura" nello SLIC di tecnologia Riboseq, che lega uno specifico analita (sostanza da analizzare, per es. ceppo batterico). Hanno poi monitorato la corrente indotta aprendo lo SLIC, come indice di test positivo per la presenza dello specifico ceppo batterico.

Il successo dell'identificazione dei microrganismi grazie alla tecnologia ibrida utilizzata dal consorzio del progetto SLIC promette di essere un potente strumento per migliori test di DM su importanti malattie infettive, come quelle che colpiscono il sistema respiratorio superiore.

La tecnologia potrebbe anche trovare applicazione nei rilevamenti legati al bioterrorismo, e ha il potenziale di essere uno dei primi dispositivi di analisi decentrata basata sull'RNA introdotto sul mercato.

Informazioni correlate