Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SAFE&COOL — Risultato in breve

Project ID: 508191
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Italia

Indumenti più freschi e asciutti per il personale delle fabbriche

Le condizioni di eccessivo calore nelle fabbriche unite allo svolgimento di lavori fisicamente stancanti causano ogni anno migliaia di malattie legate al calore. Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno sviluppato indumenti protettivi completamente compatibili con gli standard UE per ridurre al minimo il problema.
Indumenti più freschi e asciutti per il personale delle fabbriche
Il personale in molte fabbriche in Europa fa un lavoro fisico stancante a temperature molto elevate o in condizioni di calore radiante. L'incapacità da parte del corpo di regolare la temperatura in condizioni così impegnative per lunghi intervalli di tempo causa migliaia di casi di stress termico ogni anno, alcuni dei quali portano al decesso.

Riconoscendo l'importanza del problema, l'UE ha creato due direttive che in questi casi obbligano i datori di lavoro a fornire indumenti protettivi ai lavoratori. Il mercato degli indumenti protettivi è fiorito e quasi tutte le 20.000 aziende europee del settore sono piccole e medie imprese (PMI).

Ma queste PMI devono continuamente affrontare una feroce concorrenza da parte dell'Asia, con un costante aumento delle importazioni negli ultimi anni fino ad arrivare al 34% della quota di mercato e con una conseguente riduzione del 14% del personale nell'UE.

I ricercatori europei hanno avviato il progetto Safe&Cool per sviluppare indumenti protettivi nuovi e potenziati che consentono di eliminare calore e umidità dal corpo e utilizzano un sistema di circolazione dei liquidi che imita la funzione naturale del sangue.

Gli scienziati hanno sviluppato uno strato termico e di gestione dell'umidità basato su tessuti tridimensionali (3D) non infiammabili lavorati a trama (creati da file trasversali rispetto a quelle longitudinali come nella lavorazione a maglia) rivestiti da un polimero di idrogel.

La novità consiste nella combinazione di fibre idrofobe (idrorepellenti) e idrofile (idrocompatibili) con una geometria adatta. Le fibre termiche idrofobe sono a contatto con il corpo e respingono l'acqua per evitare una sensazione di umidità. Le fibre idrofile sono inserite nel tessuto 3D per creare canali che promuovono la rimozione dell'umidità eliminata in prossimità del corpo.

L'intero sistema Safe&cool include un sistema di tubi inseriti nelle cavità del materiale per eliminare il calore in eccesso, proprio come fa il sistema circolatorio del corpo.

I concetti di Safe&cool potrebbero potenziare l'economia UE proteggendo al contempo i lavoratori delle fabbriche e quindi riducendo i costi assicurativi e sanitari. La commercializzazione del sistema Safe&cool sarà gradita alle PMI che producono indumenti protettivi, nonché dal personale che lavora in condizioni di calore prolungato e lavoro pesante.

Informazioni correlate