Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NDDP — Risultato in breve

Project ID: 512077
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Paesi Bassi

Caratterizzazione strutturale dinamica dell'azione dei farmaci

Le informazioni strutturali sull'interazione tra farmaci e proteine sono essenziali per l'efficace progettazione dei farmaci. Scienziati europei hanno ottimizzato l'applicazione di tecnologie a risonanza magnetica nucleare (RMN) come strumento complementare per la progettazione di farmaci efficaci.
Caratterizzazione strutturale dinamica dell'azione dei farmaci
Nella ricerca di nuovi farmaci si utilizza una serie di metodi differenti in modo sinergico e sequenziale. Questi metodi includono sintesi e screening applicati ai grandi numeri, test biologici, biologia molecolare, modellizzazione computazionale, microscopia a elettroni, cristallografia a raggi X e spettroscopia RMN. Gli ultimi due metodi forniscono informazioni strutturali ad alta definizione sull'interazione tra farmaci e proteine, essenziali per comprendere il funzionamento preciso del farmaco.

Malgrado l'uso consuetudinario della cristallografia a raggi X in quasi tutte le aziende farmaceutiche, essa affronta notevoli limitazioni. La spettroscopia RMN è una tecnica complementare e molto promettente che fornisce rapidamente informazioni strutturali e dinamiche sul complesso farmaco-proteine a risoluzione atomica. Fattore molto importante da considerare, la RMN supera molte delle limitazioni della cristallografia a raggi X, ampliando il numero di interazioni farmaco-proteine che possono essere chiarite.

Il progetto NDDP ("NMR tools for drug design validated on phosphatases"), finanziato dall'UE, mirava a sviluppare approcci rapidi e integrati per la caratterizzazione strutturale delle interazioni farmaco-proteine utilizzando spettroscopia RMN all'avanguardia.

I ricercatori di NDDP hanno sfruttato la forza complementare della cristallografia a raggi X e della RMN per l'esatta caratterizzazione strutturale e funzionale delle interazioni dinamiche tra recettore e farmaco a risoluzione atomica. Le informazioni ottenute forniscono un'eccellente contributo allo sviluppo e ottimizzazione di strategie di modellizzazione computazionale rapida per predire i farmaci con le migliori caratteristiche di interazione.

Le fosfatasi costituiscono un'importante classe di bersagli farmacologici di ampio significato medico. I ricercatori NDPP hanno sviluppato una procedura che integra cristallografia a raggi X, screening RMN e modellizzazione computazionale per la progettazione efficace e rapida di farmaci che bersaglino le fosfatasi.

Gli scienziati di NDDP si sono spinti oltre le attuali barriere delle tecnologie di progettazione dei farmaci mirati. Uno screening migliorato, rapido e di alta qualità dei farmaci e l'accurata determinazione interazionale e strutturale renderanno possibile far diventare consuetudinario l'utilizzo della RMN per un'efficace progettazione farmacologica.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences