Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi metodi di selettocoltura per le piante medicinali

Un consorzio finanziato dall'UE ha sviluppato la tecnologia ad aploidi raddoppiati per la coltivazione di piante ornamentali e medicinali. L'obiettivo era di produrre piante omozigoti in modo più rapido ed economico.
Nuovi metodi di selettocoltura per le piante medicinali
Le piante medicinali rappresentano un mercato multimiliardario di livello mondiale e la necessità di definire meglio erbe medicinali e alimenti, impone un miglioramento delle tecnologie riproduttive esistenti. La scarsità di fondi governativi nel settore ha guidato la progettazione del primo sforzo concertato per riunire istituti universitari di ricerca e varie piccole e medie imprese (PMI) di tutta Europa.

L'obiettivo del progetto Haplotech ("Novel innovative doubled haploid technology for ornamental and medical plant breeding"), finanziato dall'UE, era di produrre varietà migliorate e rispettose dell'ambiente in modo più veloce, migliore e con costi inferiori. A tal fine, i partner del progetto si sono prefissi l'obiettivo di sviluppare tecnologie innovative intese ad ottenere linee pure omozigoti per la selettocoltura di importanti piante ornamentali e medicinali selezionate.

Le procedure di inincrocio (o inbreeding) convenzionali necessitano di sei generazioni per raggiungere un'omozigosi completa. Tuttavia, utilizzando il metodo dell'aploide raddoppiato è necessaria una sola generazione. Le cellule vegetali aploidi sono prodotte dal polline, dalle cellule uovo o da altre cellule del gametofito; pertanto, attraverso il raddoppio dei cromosomi indotto viene prodotta una cellula aploide raddoppiata che può essere coltivata in una pianta aploide raddoppiata. Un altro degli obiettivi del progetto Haplotech era l'individuazione di condizioni e lo sviluppo di metodi per la formazione di aploidi raddoppiati in piante ornamentali e officinali.

A tal fine, si è proceduto alla definizione delle condizioni di crescita di 10 specie di piante selezionate, con la conseguente descrizione del loro sviluppo riproduttivo maschile e femminile, ossia del gametofito. I protocolli per le piante aploidi raddoppiate sono stati generati in specie, senza protocolli disponibili.

Gli omozigoti aploidi raddoppiati prodotti durante il progetto Haplotech sono stati inseriti nel programma di selettocoltura dei partner delle PMI e si prevede che accelerino la creazione di nuove varietà nel minor tempo possibile.

Informazioni correlate