Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EUFAR — Risultato in breve

Project ID: 506514
Finanziato nell'ambito di: FP6-INFRASTRUCTURES
Paese: Francia

Impianto europeo per la ricerca aerea

Il progetto EUFAR ha creato un portale online con informazioni dettagliate sulla ricerca aerea e in particolare sugli aeromobili equipaggiati con strumenti. Puntava a fornire agli utenti scientifici la flotta e l'accesso più completi a prescindere dalla loro posizione in Europa.
Impianto europeo per la ricerca aerea
Il progetto EUFAR ("European flett for airborne research in the field of environment and geo-sciences") è un programma infrastrutturale integrato che ha riunito 22 importanti istituzioni e imprese europee che si occupano di ricerca aerea. L'obiettivo era il coordinamento della rete di velivoli di ricerca per uno scambio di conoscenze e per creare una struttura unificata, necessaria per migliorare l'accesso alle infrastrutture.

Le attività di EUFAR includono la creazione di diversi comitati per la supervisione delle attività scientifiche, della struttura gestionale e del coordinamento dell'accesso transnazionale. Sono stati formati gruppi di esperti per promuovere le migliori prassi e gli investimenti nella strumentazione aviotrasportata e per divulgare la ricerca aerea tra la comunità accademica. Nell'ambito di EUFAR è possibile avere accesso a 24 velivoli equipaggiati con strumenti, inclusi il supporto scientifico e ingegneristico per l'integrazione degli strumenti, la pianificazione di campagne sul campo e l'analisi dei dati.

Il sito Web di EUFAR offre agli utenti un portale centrale per tutti gli impianti, i velivoli e gli strumenti, le fonti di finanziamento e i moduli di domanda di accesso. Circa 100 giovani scienziati hanno ricevuto una formazione e hanno avuto la possibilità di progettare un esperimento sul campo, di definire il piano di volo con l'equipaggio e di partecipare al volo, nonché di analizzare i dati raccolti.

Il consorzio si è anche occupato congiuntamente della progettazione e della costruzione di una navicella con strumentazioni per la microfisica dell'aerosol. Questa navicella si può trasportare su diversi velivoli e funge da standard di riferimento per l'intercalibrazione della strumentazione aviotrasportata per l'aerosol.

EUFAR si è dimostrato un consorzio efficiente ed è cresciuto dai cinque operatori di velivoli del Quinto programma quadro (5º PQ) a quasi tutti i principali operatori europei di velivoli equipaggiati con strumenti per la ricerca ambientale in 6° PQ. Ora EUFAR è stato riconosciuto come il portale europeo per le attività di ricerca aerea.

Informazioni correlate