Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NANOBIOCOM — Risultato in breve

Project ID: 516943
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Spagna

Nuova vita alle ossa con i nanomateriali

Nell'Unione europea circa mezzo milione di persone ogni anno deve sottoporsi a trattamenti per la cura di gravi difetti dell'apparato scheletrico. Grazie alle ricerche più avanzate sul tessuto osseo e sulla sua riparazione, in futuro dovremmo riuscire a superare i problemi posti dagli innesti ossei di grandi dimensioni.
Nuova vita alle ossa con i nanomateriali
La terapia dei difetti ossei più gravi provocati da cancro, malattie degenerative, incidenti o difetti congeniti richiede un innesto osseo che offra proprietà fisiche e un comportamento simili al tessuto sostituito.

La maggior parte degli scaffold commerciali sviluppati finora non favorisce una rigenerazione ossea sufficientemente rapida per evitare i danni vascolari nel sito dell'impianto e soprattutto non dimostra proprietà meccaniche paragonabili a quelle di un osso sano.

Gli studiosi del progetto Nanobiocom ("Intelligent nanocomposite for bone tissue repair and regeneration"), finanziato dall'UE, sono riusciti a sviluppare un nuovo materiale intelligente che risponde alle sfide presentate dalla ricostruzione nei casi di difetti particolarmente gravi. Gli obiettivi principali dell'iniziativa comprendevano l'ottimizzazione dell'attivazione degli osteoblasti, le cellule deputate alla formazione delle ossa, e lo sviluppo di uno scaffold dotato di proprietà meccaniche simili all'osso che permettesse il trasporto nutrienti e il bioriconoscimento.

Nanobiocom ha sviluppato un materiale intelligente costituito da componenti bioattivi, come nanoparticelle, nanotubuli in carbonio e polimeri, che attiva i geni e le cellule osteoprogenitrici favorendo la crescita dei tessuti adiacenti all'impianto. Grazie alle proprietà di rinforzo dei materiali che costituiscono il composito, inoltre, questo scaffold presenta caratteristiche di carico sufficienti per ossa e cartilagini.

Un altro filone della ricerca ha riguardato la programmazione genetica necessaria per la rigenerazione ossea. La ricerca futura nel settore dei materiali innovativi per la riparazione ossea dipenderà dalla capacità di gestire il controllo genetico naturale del processo.

I risultati del progetto Nanobiocom stanno trasformando in realtà la possibilità di rigenerare un grande innesto osseo con caratteristiche fisiche e comportamento simili all'osso naturale. Poiché non sono stati rilevati segni di tossicità, è molto probabile che questo composto troverà applicazione a livello clinico.

Informazioni correlate