Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EARLINETASOS — Risultato in breve

Project ID: 25991
Finanziato nell'ambito di: FP6-INFRASTRUCTURES
Paese: Italia

Monitoraggio delle particelle nell'atmosfera della Terra

Alcuni scienziati dell'UE hanno lavorato alla standardizzazione del sistema di osservazione della Terra e del relativo database ai fini di un monitoraggio più efficiente delle particelle e delle goccioline liquide nell'atmosfera. Saranno assolutamente necessari dati di alta qualità per poter prevedere gli effetti sul clima regionale.
Monitoraggio delle particelle nell'atmosfera della Terra
Gli aerosol sono gas contenenti particelle molto piccole di liquidi o di solidi sospesi in essi. Tali sostanze si trovano in prodotti per la cura dei capelli, creme per la rasatura, vernici spray e in un elenco praticamente infinito di altri prodotti che è possibile trovare in ambienti domestici e in numerosi scenari industriali.

Anche l'atmosfera contiene aerosol, in quanto in essa sono sospese numerose particelle di liquidi e di solidi. Alcune sono naturali, altre artificiali e altre ancora pericolose e tossiche.

Il contenuto degli aerosol atmosferici è importante per il clima della Terra. Le particelle presenti nell'atmosfera riflettono la luce del sole nello spazio e possono anche influire sulla formazione delle nuvole e sulla quantità di luce solare riflessa o assorbita dalle stesse. Le sostanze chimiche contenute negli aerosol contribuiscono alle piogge acide e alla distruzione dello strato di ozono.

La conoscenza dettagliata e facilmente accessibile della distribuzione degli aerosol, specialmente la distribuzione verticale, ai fini di una previsione accurata del ruolo degli aerosol nei cambiamenti climatici globali e regionali, è attualmente lacunosa.

Nel 2000 e grazie ai finanziamenti dell'UE stanziati per il Quinto programma quadro (5° PQ), gli scienziati hanno creato Earlinet ("European Aerosol Research Lidar Network") prefiggendosi l'obiettivo di fornire dati completi sulla distribuzione degli aerosol a partire dal rilevamento laser remoto (Lidar).

Successivamente, gli scienziati europei hanno tentato di migliorare i componenti osservazionali e metodologici di Earlinet grazie ai finanziamenti dell'UE stanziati per il progetto Earlinet-ASOS ("European aerosol research Lidar network: advanced sustainable observation system' (Earlinet-ASOS).

Gli sperimentatori stanno ampliando le capacità di offrire informazioni altamente accurate sulle distribuzioni di aerosol atmosferici spazio-temporali, nonché sul miglioramento del controllo qualitativo e sulla velocità di disponibilità dei dati.

Gli scienziati sono stati in grado di creare un database centrale per i dati a partire da tutte le stazioni nella rete Earlinet-ASOS. Di particolare rilievo è l'adozione, da parte di tutte le stazioni, di un sistema di calcolo comune (Service Centred Calculus, SCC) finalizzato all'analisi dei dati provenienti da diversi strumenti con vari parametri e in grado di garantire, in tal modo, la presenza di un database centrale finale e omogeneo.

I miglioramenti forniranno informazioni sugli aerosol al sistema di sistemi per l'osservazione globale della Terra (GEOSS), ovvero un sistema complesso di strumenti di supporto decisionale che collegano sistemi di osservazione della Terra esistenti e pianificati, rivolto a nove aree di importanza cruciale per le persone e la società.

Il database Earlinet sarà inoltre un componente importante del progetto europeo Actris ("Aerosol, clouds and trace gases research infrastructure network"), un'altra iniziativa del Settimo programma quadro (7° PQ).

Informazioni correlate