Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Monitoraggio del plancton per il cambiamento climatico

Un progetto UE ha raccolto dati e migliorato i modelli dell’ecologia del plancton negli Oceani Atlantico e Meridionale, con effetti a lungo raggio sulla modellazione del cambiamento climatico.
Monitoraggio del plancton per il cambiamento climatico
Il plancton svolge un ruolo cruciale nell’ecosistema marino mediante l’assimilazione di anidride carbonica (CO2) e la formazione della base della rete alimentare marina. Per comprendere meglio il cambiamento climatico, i ricercatori hanno bisogno di una migliore comprensione del modo in cui il plancton influenza i processi ecologici e biochimici negli oceani globali.

Per raggiungere questo obiettivo, il progetto GREENSEAS (Development of global plankton data base and model system for eco-climate early warning) ha sviluppato più modelli di simulazione dell’ecologia del plancton. La modellazione ha incluso le misurazioni del colore dell’acqua, l’accettazione dell’azoto e la distribuzione geografica del plancton negli oceani Atlantico e Antartico.

Il team del progetto GREENSEAS ha innanzitutto raccolto dati storici della distribuzione del plancton negli oceani Artico, Atlantico, Nordico e Antartico. Il passo successivo sarà la generazione di un database del flusso di CO2 in mare-nell’aria nell’oceano Atlantico meridionale. Infine, gli studiosi hanno raccolto nuovi dati che caratterizzano l’ambiente fisico-chimico e la comunità dell’ambiente e la struttura e la produttività della comunità del fitoplancton.

La modellazione di questi parametri ha permesso agli studiosi di generare simulazioni di comportamento del fitoplancton come reazione ai cambiamenti ambientali. I piccoli cambiamenti nella massa e nella distribuzione del fitoplancton dettano notevoli mutamenti nella popolazione ittica. Ciò a sua volta potrebbe richiedere una maggiore revisione delle politiche per proteggere le risorse ittiche.

GREENSEAS ha sviluppato nuovi indicatori dei cambiamenti negli ecosistemi del plancton. I ricercatori hanno inoltre scoperto che le attuali deleghe per la produttività nelle comunità del plancton non sono molto precise, indicando che devono essere ricalcolate.

Infine, il progetto ha creato un portale web per i ricercatori e i legislatori per accedere ai dati e all’analisi dell’attività del plancton in questi oceani. Il progetto GREENSEAS potrebbe contribuire a un migliore monitoraggio del cambiamento climatico, che potenzierà i processi decisionali per la salute umana, l’ambiente e la vita marina.

Informazioni correlate

Keywords

Plancton, cambiamento climatico, ecologia del plancton, oceani, rete alimentare marina