Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

FUTURESHOCK — Risultato in breve

Project ID: 44693
Finanziato nell'ambito di: FP6-SOCIETY
Paese: Lettonia

Diffondere la scienza baltica in tutto il mondo

Attualmente sono pochissimi i nuclei familiari senza accesso a una TV. Su tale premessa, un progetto TV con sede nei paesi baltici si è proposto di diffondere la scienza nel maggior numero di case possibili.
Diffondere la scienza baltica in tutto il mondo
Da molto tempo la televisione viene considerata un lampante esempio di come le comunicazioni di massa abbiano il potere di informare, educare e influenzare il pubblico. Nonostante le affermazioni secondo cui la televisione serve solo da intrattenimento, è innegabile il suo potenziale positivo di diffondere conoscenze tra adulti e bambini.

Di conseguenza, il progetto Futureshock ("Baltic popular science TV show Futureshock"), finanziato dall'UE, ha scelto la televisione come mezzo d'elezione per contribuire affinché le persone acquisiscano una migliore consapevolezza dei risultati scientifici.

L'obiettivo generale del progetto consisteva nel fornire a chi non ha nulla a che fare con la scienza una conoscenza più approfondita dei risultati dell'impegno scientifico in senso generale. L'attenzione era rivolta principalmente ai progressi nella regione baltica, ma anche in Europa e nel resto del mondo, in base all'idea di promuovere l'importanza di tali risultati e i loro eventuali effetti sulla vita delle persone in un futuro sia prossimo sia più remoto.

Ci si proponeva anche di promuovere il dialogo tra scienziati e società, divulgare la cultura scientifica ed evidenziare i problemi di uguaglianza di genere nel campo scientifico.

Futureshock ha prodotto e trasmesso un ciclo di programmi che hanno sostenuto l'integrazione dei paesi baltici nello Spazio europeo della ricerca (SER), informando inoltre dettagliatamente sulle opportunità scientifiche in Europa e nel più vasto ambiente internazionale.

Nei 26 minuti della loro durata, i programmi si sono incentrati su 18 importanti eventi scientifici nei paesi baltici e nel resto d'Europa. Creati da partner esperti di produzione scientifica televisiva di tre paesi baltici, i programmi sono andati in onda settimanalmente sulla televisione lettone (in lettone e in russo), sulla televisione lituana (in lituano) e sulla televisione estone (in estone e in russo).

Trasmessi per la prima volta nel 2008, si proponevano di spiegare e analizzare progetti scientifici su tre livelli di contesto: hanno trattato il contesto locale di ciascuna nazione, il contesto pan-baltico e il contesto europeo.

Gli argomenti dei programmi sono stati scelti in una conferenza internazionale, a cui hanno partecipato scienziati appartenenti alle Accademie delle scienze dei tre paesi baltici. Sono stati coinvolti i partecipanti provenienti dalle sezioni baltiche dell'Associazione di giovani scienziati e dell'Associazione dei borsisti Marie Curie, oltre ai produttori di Futureshock.

Ciascun paese baltico ha prodotto una propria versione nazionale, a cui si aggiungevano opinioni provenienti dagli altri due paesi in relazione all'argomento scientifico della settimana. Il responsabile di progetto HansaMedia ha poi fatto confluire i 10 argomenti più interessanti in una versione internazionale da distribuire in tutto il mondo, raggiungendo in tal mondo un altro degli obiettivi principali del progetto: promuovere e diffondere il punto di vista baltico sul dibattito scientifico globale al pubblico più ampio.

Infine, i programmi sono stati messi su Internet a disposizione degli operatori professionali della comunicazione audiovisiva europea nel campo della scienza e della divulgazione scientifica.

Informazioni correlate