Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Ridurre l'impatto ambientale dei trasporti

I ricercatori UE hanno determinato il contributo potenziale che le tecnologie di trasporto future e i carburanti potrebbero dare alle strategie finalizzate alla riduzione del consumo di energia. L'utilizzo di minore energia porta a emissioni di gas serra (GES) più basse.
Ridurre l'impatto ambientale dei trasporti
Nel 2010, il trasporto in Europa ha prodotto quasi il 25 % di tutte le emissioni di GES legate all'energia, il 17 % in più rispetto al 1990. Se questa percentuale continuerà ad aumentare, come è previsto, l'obiettivo dell'UE di mantenere l'aumento della temperatura media globale al di sotto di due gradi centigradi sarà a rischio.

Il progetto TOSCA ("Technology opportunities and strategies towards climate-friendly transport"), finanziato dall'UE, si è prefisso di aiutare a ridurre le emissioni di GES dovute ai trasporti fino al 2050. Lo scopo è stato quello di identificare i percorsi verso tecnologie e carburanti più promettenti che possano aiutare a ottenere la diminuzione richiesta delle emissioni di GES.

Visto che queste tecnologie e questi carburanti futuri saranno più costosi, saranno necessari degli incentivi per promuoverli e incorporarli nel mercato. Per capire meglio gli interventi politici necessari a raggiungere lo scopo, i partner del progetto TOSCA hanno sperimentato una gamma di promettenti misure politiche in diversi scenari.

I risultati della valutazione tecnico-economica eseguita durante il progetto indicano che l'uso dell'energia potrebbe diminuire del 30-50 % per la maggior parte delle modalità di trasporto. Questo verrebbe raggiunto impiegando tecnologie che potrebbero diventare disponibili negli anni 2020, anche se lo sfruttamento del loro potenziale sarà soggetto a interventi politici.

Perché questo avvenga, la società deve dare una priorità alla riduzione del cambiamento climatico rispetto alle altre sfide, poiché gli interventi politici necessari causeranno una spesa pubblica aggiuntiva sul trasporto e di conseguenza la diminuzione della mobilità.

Così, sembrerebbe che le misure tecnologiche fino al 2050 da sole non possano ridurre sufficientemente le emissioni di GES nel settore del trasporto in modo da essere compatibili con gli obiettivi climatici dell'UE. La sfida, pertanto, è di capire meglio il potenziale delle misure comportamentali al fine di ridurre le emissioni di GES dovute al trasporti. Queste includono la riduzione del bisogno di trasporti e lo spostamento verso modalità a basse emissioni.

Informazioni correlate

Argomenti

Transport