Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Sicurezza alimentare di fronte al cambiamento climatico

L’agricoltura è vulnerabile al cambiamento climatico e tutti i paesi devono sviluppare un sistema alimentare resistente per limitare il suo impatto. Un’iniziativa finanziata dall’UE è stata avviata per aiutare l’Europa a continuare a sviluppare conoscenze e tecnologie che salvaguarderanno una produzione alimentare sostenibile e competitiva.
Sicurezza alimentare di fronte al cambiamento climatico
Il progetto FACCE CSA (Agriculture, food security, and climate change) era un’azione di coordinamento e supporto (ACS). Il suo obbiettivo era quello di preparare e supportare lo sviluppo di successo dell’ iniziativa di programmazione congiunta FACCE (IPC FACCE). L’IPC era un prodotto dell’esercizio di previsione del comitato permanente per la ricerca agricola (CPRA), che ha identificato la sicurezza alimentare e il cambiamento climatico come due questioni critiche che l’agricoltura europea si trova ad affrontare.

Il lavoro del progetto ha coinvolto 11 partner dell’IPC FACCE, che hanno sviluppato strumenti e strutture per consentire l’attuazione di successo del processo congiunto di programmazione. Le attività dell’IPC sono state coordinate a un alto livello strategico per garantire la creazione e l’aggiornamento di successo degli emergenti concetti di agricoltura, sicurezza alimentare e cambiamento climatico mediante un’agenda di ricerca strategica (ARS). Attraverso la sua attuazione, l’ARS ha affrontato le sfide globali della sicurezza alimentare all’interno del contesto della crescita della popolazione e del cambiamento climatico.

I principali risultati di FACCE CSA includono lo sviluppo dell’ARS, che ha esaminato i programmi nazionali di ricerca attuali e futuri sui temi chiave degli scopi dell’IPC FACCE. Gli apporti dei portatori di interessi sono stati integrati mediante consultazione pubblica, workshop a livello nazionale o regionale, e il comitato consultivo dei portatori di interessi.

Esercizi di mappatura e previsione sono stati effettuati allo scopo di determinare programmi e progetti di ricerca, finanziatori, politiche, istituti, infrastrutture e collaborazioni interne, attuali e futuri. Queste informazioni sono state usate per suggerire argomenti e strumenti per le azioni congiunte. Cinque azioni congiunte derivanti dagli incontri per la mappatura facilitano lo scambio e la mobilità di ricercatori, scienziati e studenti post dottorato nel mercato aperto del lavoro europeo.

Gli strumenti IPC hanno fatto ancora di più rispetto agli schemi ERA-NET (European Research Area Networks) e agli inviti congiunti per i progetti generando nuove forme di conoscenza che si basano sulla ricerca esistente. Gli strumenti innovativi di FACCE come ad esempio il polo di conoscenza e le reti di conoscenza hanno aiutato ad allineare le priorità nazionali e hanno risposto alle necessità delle specifiche comunità scientifiche coinvolte.

L’ARS IPC FACCE è stata divulgata mediante il sito web FACCE JPI e attraverso differenti metodi di comunicazione a tutti i suoi portatori di interessi all’interno dell’Europa e in tutto il mondo. Il lavoro intrapreso dall’ARS FACCE ha segnato l’inizio di un approccio paneuropeo per affrontare le principali sfide sociali della crescita della popolazioni e del cambiamento climatico mediante l’allineamento della programmazione nazionale.

Informazioni correlate

Keywords

Sicurezza alimentare, cambiamento climatico, agricoltura, programmazione congiunta, crescita popolazione