Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I meccanismi sottostanti al livello di aggressività nei tumori del cervello

Il progetto NEUROGENCREB, finanziato dall'UE, ha rivelato il ruolo critico della proteina legante l'elemento di risposta all'AMP ciclico (CREB) in condizioni di salute, nelle malattie neurodegenerative, nel cancro e nella sopravvivenza delle cellule neurali.
I meccanismi sottostanti al livello di aggressività nei tumori del cervello
CREB è un fattore di trascrizione regolato per fosforilazione. Le tecniche d'avanguardia sulla genetica molecolare e la bioinformatica hanno dimostrato che CREB riveste vari ruoli cruciali, tra cui la neurogenesi, la sopravvivenza, la funzione, la riparazione e la differenziazione neuronale. CREB agisce modulando l'espressione dei geni nelle cellule nervose per l'attivazione neuronale necessaria nelle funzioni cerebrali, ad esempio la memoria e la dipendenza da sostanze.

I fattori di trascrizione svolgono un ruolo fondamentale nell'avviare i cambiamenti volti a trasformare cellule normali in cellule cancerose. Purtroppo, gli studi su pazienti oncologici, modelli animali e linee di cellule hanno dimostrato che CREB è implicato in percorsi del cancro come PI3K. Attraverso esperimenti di knockout genico nei topi, i ricercatori del progetto NEUROGENCREB ("CREB-dependent mechanisms regulating neural stem/progenitor cell proliferation and neurogenesis") hanno dimostrato il ruolo di CREB nella sopravvivenza di cellule nervose e malattie degenerative come il Parkinson.

I gliomi sono aggressivi tumori del cervello difficili da trattare a causa della complessità della malattia. La sopravvivenza dei pazienti in casi di glioma di alto grado si riduce addirittura a 14 mesi, nonostante interventi che comprendono la chirurgia, l'irradiazione e la chemioterapia.

La ricerca, finanziata con le borse internazionali Marie Curie per il reinserimento (IRG), hanno rivelato che CREB è iperattivato nei pazienti affetti da gliomi. Inoltre, l'aggressività del glioma è direttamente correlata all'aumentata iperattività di CREB. Tale fattore di trascrizione è stato così identificato come potenziale biomarcatore per l'accertamento e il trattamento del cancro, come parte di farmaci di combinazione. Accanto alla sua rilevanza in funzioni specifiche neuronali, CREB è importante anche per la sopravvivenza, la differenziazione e la proliferazione delle cellule progenitrici staminali neuronali (NSPC).

Il progetto NEUROGENCREB ha contributo notevolmente a chiarire il meccanismo dipendente da CREB che regola la proliferazione di NSPC, la neurogenesi, la sopravvivenza delle cellule nervose e altre importanti funzioni. Di conseguenza, si potrebbe giungere a conoscenze approfondite su CREB e sul suo ruolo nella formazione e nella crescita dei tumori del cervello. I risultati potrebbero anche essere estrapolati per altre cellule staminali specifiche di tessuti.

Informazioni correlate