Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

STACS — Risultato in breve

Project ID: 249271
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Cipro

Impedendo il rilascio di contaminanti nell'acqua di rubinetto

Nell'arco dei decenni, le incrostazioni e i prodotti di corrosione possono accumularsi all'interno delle tubazioni dell'acqua contaminando l'acqua potabile. Un progetto finanziato dall'UE ha studiato se l'invecchiamento dei sistemi di fornitura dell'acqua potrebbe influenzare la stabilità di contaminanti contenuti nei tubi rilasciandoli spontaneamente nell'acqua corrente.
Impedendo il rilascio di contaminanti nell'acqua di rubinetto
Il rilascio di bassi livelli di metalli tossici in traccia come l'arsenico (As) e il piombo (Pb) nei sistemi di distribuzione dell'acqua potabile dei centri urbani (UDWDS, Urban Drinking Water Distribution System) rappresenta un problema principale per i consumatori di acqua di rubinetto. Sebbene la sostituzione dei vecchi tubi di distribuzione dell'acqua possa rimediare alla bassa qualità dell'acqua, questa misura rappresenta una forma di intervento estremamente costosa.

Nell'ambito del progetto STACS, finanziato dall'UE, sono state studiate opzioni di controllo intelligenti e sostenibili per risolvere questo problema. I ricercatori hanno iniziato studiando la relazione tra le incrostazioni nei tubi, i biofilm e la composizione chimica dell'acqua di rubinetto e il rilascio di contaminanti nei sistemi UDWDS.

Sono stati identificati importanti effetti sinergici delle incrostazioni dei tubi e i conglomerati di biofilm (SBC) sulla qualità dell'acqua destinata al consumo. Sono inclusi fattori che hanno favorito il rilascio di sostanze chimiche dalle incrostazioni dei tubi a causa dei biofilm presenti nell'interfaccia tra la superficie dei tubi e l'acqua. Gli scienziati hanno inoltre identificato l'azione SBC sinergica dietro l'aumento dei tassi di rilascio di patogeni o tossine nell'acqua a causa della corrosione di natura prevalentemente microbica nelle incrostazioni dei tubi.

Oltre a testare le variabili che incidono sulla qualità dell'acqua, sono state valutate le interazioni per quattro variabili significative: trialometani (TTHM), acidi aloacetici (HAA), solfato e ortofosfato. Sono inoltre stati condotti esperimenti per valutare l'effetto di disinfettanti sul rilascio di As controllato a seguito della dissoluzione di incrostazioni a base di ferro. Questo, a sua volta, si è scoperto essere influenzato dalla presenza di concentrazioni di TTHM e HAA.

I risultati hanno dimostrato che maggiori livelli di clorurazione durante l'estate nei paesi mediterranei potrebbero facilitare la produzione di elevate concentrazioni di sottoprodotti di disinfezione nell'acqua di rubinetto che innesca il rilascio di As. Le aziende idriche devono pertanto attribuire la massima priorità a tali aree vulnerabili.

I lavori svolti nell'ambito del progetto STACS contribuiranno alla salvaguardia della qualità dell'acqua potabile nelle città dell'UE. Impedendo il rilascio di contaminanti nell'acqua di rubinetto, gli sforzi del progetto contribuiranno infine a fornire protezione contro l'esposizione ai contaminanti.

Informazioni correlate