Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi bersagli terapeutici per l'asma

L'asma è una fonte notevole di morbilità in tutto il mondo; nella maggior parte dei casi si manifesta già nella primissima infanzia. Uno studio europeo si è proposto di indagare sui meccanismi immunitari che conducono allo sviluppo dell'asma, replicando l'evoluzione del sistema immunitario asmatico umano in modelli murini.
Nuovi bersagli terapeutici per l'asma
L'asma allergica è una patologia infiammatoria dell'apparato respiratorio causata da allergeni come gli acari della polvere domestica (HDM). Dalle ricerche emergono prove secondo cui, reagendo agli allergeni, le cellule epiteliali bronchiali producono linfopoietina timica stromale (TSLP) e interleuchina (IL)-33, le quali ordinano alle cellule dendritiche (le cellule professionali presentanti l'antigene nel sistema immunitario) di attivare le risposte immunitarie del T helper-2 (Th2) e causare un'infiammazione cronica.

L'obiettivo principale del progetto TSLP IN ASTHMA finanziato dall'UE consisteva nell'indagare sugli esiti terapeutici di interventi con tali citochine indotte da allergeni. A tal fine, i ricercatori hanno utilizzati un topo "umanizzato", il cui sistema immunitario era stato ricostituito con cellule provenienti da pazienti asmatici.

Gli scienziati hanno osservato negli animali elevati livelli di TSLP e IL-33; quest'ultima svolge un ruolo importante nei topi neonati. I giovani animali hanno anche mostrato elevati livelli del recettore di IL-33 (T1/ST2) nelle cellule dendritiche dei polmoni e nelle cellule linfoidi innate.

Il blocco di anticorpi del recettore delle cellule dendritiche OX40L o del recettore della IL-33 nei topi neonati durante la sensibilizzazione o la provocazione allergenica hanno dimostrato una notevole riduzione di manifestazioni asmatiche. Tali risultati hanno accreditato l'idea iniziale di impiegare tale via per trattare o prevenire l'asma allergica.

Anche se è necessaria la validazione clinica, gli esiti di TSLP IN ASTHMA avranno considerevoli implicazioni mediche, poiché potrebbero essere tradotti nelle pratiche di prevenzione o trattamento dell'asma in età pediatrica. Si ridurrebbe in tal modo l'enorme onere finanziario sostenuto dai pazienti asmatici che, allo stesso tempo, ne trarrebbero vantaggio in termini di qualità di vita.

Informazioni correlate