Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Indagare sulle fonti di ferro nell'oceano

Tra i metalli, il ferro (Fe) è l'elemento più importante per gli ecosistemi marino poiché, ad esempio, svolge un ruolo essenziale nella fotosintesi e nella crescita dei fitoplancton. Alcuni ricercatori hanno analizzato come le variazioni nella riserva di Fe nello strato superiore dell'oceano potrebbero incidere sul cambiamento climatico,
Indagare sulle fonti di ferro nell'oceano
basandosi sulla logica che la disponibilità di Fe nell'oceano può influenzare la produttività biologica e il tasso di sequestro del carbonio. Poiché però le fonti di ferro disciolto non sono state interamente esplorate, si è dato avvio al progetto ISOMAR ("Sources and biogeochemical cycling of iron isotopes in marine environments"), finanziato dall'UE.

Gli scienziati intendevano stabilire se le fonti oceaniche di Fe, come le venute idrotermali, mostrassero segnature di isotopi diverse rispetto alle fonti di Fe fluviali o atmosferiche. Differenti segnature isotopiche potrebbero indicare proprietà chimiche diverse.

I componenti del team sono riusciti a raggiungere il primo obiettivo, vale a dire lo sviluppo di un nuovo metodo per misurare gli isotopi di Fe in acqua marina. In effetti, la precisione del loro nuovo metodo è sufficientemente valida da misurare isotopi in acque marine profonde, pennacchi idrotermali e aree costiere.

Una parte del progetto di ricerca ha previsto anche una crociera alla montagna sottomarina di Loihi, nelle Hawaii. Il campo idrotermale in tale località è un esempio di ambiente in cui l'ossidazione biologica e chimica di Fe può accadere contemporaneamente, per cui è il luogo ideale per studiare le fonti di metallo e i cicli biogeochimici.

Sono state avviate collaborazioni internazionali per misurare gli isotopi di Fe nel Golfo dell'Alaska e nella laguna del fiume Indian in Florida, negli Stati Uniti. Ad oggi, i risultati suggeriscono che il Fe nell'acqua marina presso la costa presenta una segnatura isotopica unica rispetto al Fe dei fiumi.

I risultati iniziali della ricerca ISOMAR indicano negli isotopi del Fe dei traccianti preziosi di fonti oceaniche di Fe. Si auspica che tali attività siano utili ad altri per valutare meglio l'interazione tra i cambiamenti determinati dal clima e la disponibilità di Fe oceanico.

Informazioni correlate