Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I livelli lipidici per predire complicazioni della gravidanza

La possibilità di predire complicazioni della gravidanza riveste la massima importanza per la salute dell’embrione e della madre. Misurando i livelli di lipidi durante la gravidanza, alcuni ricercatori europei sono riusciti a predire il rischio di sviluppare la gestosi o il diabete mellito gestionale.
I livelli lipidici per predire complicazioni della gravidanza
Alcune complicazioni della gravidanza come la gestosi sono il risultato di sindrome metabolica e sue manifestazioni, tra le quali l’insulinoresistenza e l’ipertrigliceridemia contribuiscono in modo rilevante allo sviluppo della disfunzione endoteliale. Sono però scarse le informazioni disponibili sulla fisiologia e la fisiopatologia dei lipidi durante la gravidanza e sulle modalità con cui possono dare origine all’aumento dei trigliceridi e/o bassi livelli di lipoproteine ad alta densità (high-density lipoprotein, HDL), una manifestazione denominata dislipidemia.

Sulla base di scoperte precedenti, si ipotizza che elevati livelli di trigliceridi durante la gravidanza siano associati a un maggior rischio di gestosi e diabete mellito gestazionale. Inoltre, le donne affette da gestosi e diabete gestazionale continuano a presentare livelli più elevati di lipidi dopo il parto.

Su tali premesse, gli scienziati del progetto PREDICT (Evaluation of lipid levels prior and during gestation and association with adverse pregnancy outcomes and subsequent development of true dyslipidemia. Population based study), finanziato dall’UE, si sono proposti di valutare l’omeostasi lipidica partendo dal periodo precedente al concepimento, per tutto il periodo di gestazione e fino a tre anni dal parto, in una numerosa coorte di donne. A tal fine, hanno svolto un’analisi retrospettiva di oltre 27 000 donne senza precedenti indicazioni di morbilità cardiovascolare, gestosi e diabete mellito gestazionale.

Complessivamente, è stata diagnosticata la presenza di gestosi e diabete gestionale nell’11 % di tali donne. I risultati hanno evidenziato un aumento di gestosi e/o diabete gestionale nelle donne con bassi livelli di HDL e trigliceridi alti prima del concepimento.

Collettivamente, le conclusioni dello studio PREDICT sottolineano un ruolo dell’omeostasi lipidica durante la gravidanza e giustificano lo screening dei livelli lipidici nelle donne in età fertile. L’introduzione di esami routinari sui lipidi dovrebbero risultare utili per predire complicazioni della gravidanza e assumere le opportune misure per ridurli al minimo.

Informazioni correlate

Keywords

Livelli lipidici, gravidanza, gestosi, diabete mellito gestazionale, PREDICT