Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Articoli di approfondimento - Un'app per smartphone per viaggi più intelligenti

Voglia di una partita veloce di Flappy Bird mentre sei bloccato nel traffico? Potrebbe esserci un modo più intelligente per utilizzare lo smartphone. Una mobile app creata da un team di ricercatori europei potrebbe ridurre del 5% il traffico urbano nelle ore di punta.
Articoli di approfondimento - Un'app per smartphone per viaggi più intelligenti
Tripzoom è un'applicazione che combina social networking, giochi e premi per indirizzare le scelte di trasporto delle persone. Sviluppata dal consorzio SUNSET ("Sustainable Social Network Services for Transport"), Tripzoom è stata lanciata nel 2013 in tre città pilota ed è ora disponibile in tutto il mondo.

L'app raccoglie dati dello smartphone degli utenti per capire le loro abitudini di viaggio, poi utilizza I social network per trovare possibili partner di car sharing. Inoltre, utilizza I dati del traffico per aiutare gli utenti a trovare strade meno congestionate e offre consigli sui modi per ridurre il loro impatto ambientale.

"L'approccio alla mobilità di Tripzoom, orientato alle persone, pone l'utente al centro del sistema dei trasporti", spiega il dott. Marcel Bijlsma, coordinatore del progetto SUNSET. "L'obiettivo è di cercare di convincere le persone a fare scelte di viaggio intelligenti".

Smartphone per viaggiare in modo intelligente

Tripzoom crea un "giornale di bordo" personale il quale non solo fornisce all'utente informazioni sul suo comportamento di viaggio, ma viene anche usato per fornire incentivi personalizzati per incoraggiarlo ad usare I mezzi pubblici, la bicicletta o andare a piedi, al fine di ridurre I costi e I tempi di viaggio, migliorando al contempo la propria salute.

Gli utenti che hanno provato la versione pilota del sistema hanno constatato che ha cambiato in positivo le loro abitudini di viaggio. Uno ha detto che "ogni giorno, durante il tragitto per andare al lavoro, sfida I suoi colleghi a viaggiare verde", mentre un altro utente ha detto al team che "Tripzoom è un ottimo strumento per rendermi conto del mio modo di viaggiare effettivo. Ora sono più motivato ad andare al lavoro in bicicletta!".

"Abbiamo valutato diversi tipi di incentivi", spiega il dott. Bijlsma. Questi comprendevano: "informazioni sui costi, le emissioni e le calorie bruciate dall'utente; punti e premi per le buone scelte di viaggio; e l'utilizzo dei social network per sfidare gruppi di persone nel raggiungere obiettivi comuni".

L'applicazione Tripzoom è disponibile online , mentre Mobidot – una società spin-off creata grazie al progetto – aiuta le organizzazioni a ideare campagne di sensibilizzazione e pacchetti di incentivi per incoraggiare gli utenti a viaggiare in maniera più intelligente. Per ridurre I problemi di privacy, l'app garantisce all'utente di controllare costantemente le informazioni di viaggio che vengono raccolte e condivise con gli altri.

Ridurre gli ingorghi, migliorare la vita

Attualmente sulle strade europee circolano più di 250 milioni di veicoli, il 90% dei quali sono automobili, ciò significa un veicolo per ogni due persone che vivono nell'Unione europea. La ricerca del consorzio SUNSET rivela che le città che promuovono l'uso dell'app Tripzoom potrebbero vedere un riduzione del 5% del traffico nell'ora di punta nella maggior parte delle città europee.

"Riteniamo che un approccio orientato alle persone possa fare una reale differenza nell'indirizzarle e sostenerle direttamente nel compiere scelte di viaggio intelligenti in modo flessibile e conveniente", dice il dott. Bijlsma.

Lavorare insieme in tutta l'UE

Il dott. Bijlsma ha guidato un team di ricercatori provenienti da nove organizzazioni in cinque paesi dell'UE, supportati da 2,95 milioni di euro di finanziamenti nell'ambito del Settimo programma quadro dell'Unione europea (7° PQ). Il team ha utilizzato tre "laboratori viventi" composti da volontari di Enschede (Paesi Bassi), Göteborg (Svezia) e Leeds (Regno Unito), che hanno aiutato il team di ricerca a testare l'impatto reale di diversi tipi di informazioni e incentivi, per capire come ridurre gli ingorghi causati da veicoli privati.



- Fonte: Dr Marcel Bijlsma, Novay, Paesi Bassi
- Titolo del progetto: SUstainable social Network SErvices for Transport
- Acronimo del progetto: SUNSET
- Sito web del progetto SUNSET
- Scheda informativa del progetto SUNSET su CORDIS
- Sito web della Tripzoom
- Video del progetto SUNSET: una visione per la gestione della mobilità di prossima generazione

Informazioni correlate