Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CSAM — Risultato in breve

Project ID: 219943
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE

Esplorare le onde del Sole

Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno sviluppato nuovi modelli che descrivono il legame diretto di oscillazioni sulla superficie solare alle onde della corona solare. La disciplina relativamente nuova della sismologia della corona si accinge a realizzare scoperte eccezionali.
Esplorare le onde del Sole
L'eliosismologia è un'area emergente della fisica solare, che studia la sinfonia delle onde sonore che penetrano e fuoriescono dalla superficie del Sole. Queste macchie di attività a scacchiera rappresentano i milioni di modi vibrazionali diversi che sono l'armonia naturale del Sole, oscillazioni generate e intrappolate al suo interno. Sono l'unica finestra sull'interno del Sole di cui dispongono gli astronomi, i quali la utilizzano in modo molto simile a come i sismologi utilizzano le vibrazioni di un terremoto per studiare l'interno della Terra.

Fino a poco tempo fa, l'eliosismologia si basava rigorosamente su modelli idrodinamici, accompagnati da equazioni che descrivevano il movimento dei fluidi. Ora la comunità scientifica è relativamente d'accordo sul fatto che occorre tenere conto dei campi magnetici, quando si utilizzano dati sismici per dedurre le proprietà del plasma solare, ovvero la corona che si estende per oltre 1 milione di chilometri dalla superficie solare e che costituisce la fonte del vento solare. Il progetto CSAM ("Coronal seismology and magnetoseismology"), finanziato dall'UE, ha cercato di comprende più a fondo il legame diretto tra onde magnetoidrodinamiche (MHD) a livello della superficie solare e nella corona, per realizzare progressi nel campo della sismologia della corona.

Le onde sonore sono generate dalle fluttuazioni della pressione e pertanto i modi vibrazionali sono denominati modi p. Gli scienziati hanno studiato il rapporto tra due modelli (uno di modi p dal regno dell'eliosismologia e uno di anelli coronali), strutture create a causa del flusso magnetico solare e argomento di studio della sismologia della corona. Le indagini teoriche hanno dimostrato che i due modelli non possono essere strettamente separati. Il quadro teorico comune sviluppato nell'ambito del progetto offre entusiasmanti potenzialità di valutare il legame diretto tra le oscillazioni sulla superficie solare e quelle nella corona. Gli studi hanno anche fornito nuove conoscenze approfondite sul problema dell'assorbimento risonante, una forma di smorzamento delle oscillazioni degli anelli coronali.

La sismologia della corona è un nuovo campo dell'astronomia in rapida espansione e i ricercatori CSAM hanno fornito un contributo importante. Le descrizioni teoriche del legame diretto tra onde MHD sulla superficie del Sole e nella corona aprono la porta a nuove ipotesi affascinanti nel campo della sismologia della corona. Ulteriori ricerche potrebbero dimostrarsi correlate alla raccolta di dati su missioni spaziali attuali e future.

Informazioni correlate