Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Una tecnologia di elaborazione intelligente delle immagini di videosorveglianza

Un’iniziativa dell’UE ha sviluppato una nuova piattaforma basata sul cloud per ispezionare i video degli archivi della televisione a circuito chiuso (CCTV). La piattaforma aiuta le autorità addette all’applicazione delle leggi nell’ambito di indagini penali rafforzando, in tal modo, la sicurezza europea.
Una tecnologia di elaborazione intelligente delle immagini di videosorveglianza
Oggigiorno è disponibile una varietà di formati video e di memorizzazione usati nei sistemi di CCTV esistenti. Questo significa che è necessario accedere a ogni sistema esternamente in un modo specifico, il che complica le attività post-indagine svolte dalle autorità preposte all’applicazione della legge. Le autorità hanno bisogno di un modo per rendere i sistemi di CCTV interoperabili. Il progetto SAVASA (Standards based approach to video archive search and analysis), finanziato dall’UE, si prefiggeva esattamente questo obiettivo.

L’iniziativa intendeva creare una nuova piattaforma di ricerca. Usando le tecnologie di cloud computing, SAVASA ha contribuito a fornire una soluzione per l’interoperabilità e ha permesso agli utenti finali di accedere agli archivi video a distanza.

I lavori sono stati avviati attraverso l’identificazione dei bisogni degli utenti finali che sono stati quindi tradotti nelle specifiche per la nuova piattaforma. Il gruppo di lavoro ha sviluppato una serie di analisi di immagini video su misura e di strumenti di analisi semantica.

L’iniziativa SAVASA ha studiato gli aspetti giuridici e operativi del funzionamento dei sistemi di videosorveglianza, mediante l’analisi della legislazione europea e nazionale in materia riguardante aree popolate da utenti finali, e condotto una valutazione finale. Sono stati quindi coinvolti esperti nel campo etico allo scopo di garantire la conformità dei risultati alle norme giuridiche, operative ed etiche.

La convalida del prototipo della piattaforma ha consentito ai partner del progetto di analizzare le attuali barriere tecniche e i requisiti in termini di normalizzazione di tecnologie e procedure. I ricercatori hanno inoltre elaborato protocolli e linee guida tesi a garantire un proseguimento dello sviluppo degli aspetti tecnologici di NAVASA in base alle raccomandazioni necessarie.

L’iniziativa SAVASA ha sfruttato a pieno il potenziale dei sistemi di videosorveglianza riuscendo nel suo intento di superare le numerose barriere esistenti. Strumenti potenziati per l’individuazione dei reati garantiranno la riduzione e la prevenzione delle attività criminali conducendo, in tal modo, alla creazione di un’UE più sicura.

Informazioni correlate

Keywords

Videosorveglianza, CCTV, applicazione della legge, ricerca e analisi degli archivi delle immagini video, analisi video