Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

FORCE — Risultato in breve

Project ID: 295004
Finanziato nell'ambito di: FP7-INCO
Paese: Egitto

Egitto e UE collaborano sul fronte dell’acquacoltura e delle attività di pesca

Un’iniziativa finanziata dall’UE ha promosso le attività dell’Istituto nazionale egiziano di oceanografia e pesca (NIOF) con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile dell’acquicoltura e delle attività di pesca in Egitto in base ai requisiti previsti dal metodo degli ecosistemi.
Egitto e UE collaborano sul fronte dell’acquacoltura e delle attività di pesca
Il progetto FORCE (“Fisheries and aquaculture-Oriented Research Capacity in Egypt”) è stato concepito allo scopo di rafforzare le abilità gestionali dei ricercatori e dei giovani scienziati presso il NIOF, nonché in altre istituzioni egiziane, nel tentativo di potenziare la competitività del centro da un punto di vista sostenibile. I lavori condotti nell’ambito dell’iniziativa FORCE, che andranno a vantaggio anche di altri Stati del Mediterraneo meridionale, saranno incentrati su attività formative e di scambio di tecnologie innovative e di competenze tra l’UE e l’Egitto. I ricercatori hanno organizzato due corsi di formazione e di apprendimento attraverso la pratica: il primo è stato incentrato sulla creazione di strumenti per la selezione dei siti e la valutazione dell’impatto ambientale (EIA) delle specie a pinne, come ad esempio la spigola e l’orata, mentre il secondo prevedeva un approccio basato sugli ecosistemi per la gestione delle complessità legate alle attività di pesca nel Mediterraneo.

Nel tentativo di rafforzare la competitività dei ricercatori egiziani e di valorizzare i risultati degli studi condotti, sono state organizzate cinque attività incentrate sullo sviluppo di capacità destinate a oltre 280 persone, seguite da due seminari nell’ambito dei quali sono state illustrate ai ricercatori le abilità richieste per l’elaborazione di proposte competitive e la comprensione e l’analisi del panorama di finanziamenti stanziati dall’UE (7° PQ, H2020). È stato quindi organizzato un seminario formativo intitolato “Metodi di internazionalizzazione della ricerca” che si prefiggeva l’obiettivo di fornire assistenza alle varie istituzioni coinvolte nella fase di formulazione di una strategia a medio termine destinata all’internazionalizzazione della ricerca. Un secondo seminario è stato concepito allo scopo di illustrare agli scienziati europei il panorama dei finanziamenti stanziati dall’UE e di potenziarne le opportunità di collegamento in rete. Nell’ambito dell’iniziativa, sono stati organizzati due corsi di formazione sull’acquaponica e di apprendimento attraverso la pratica rivolti esclusivamente a giovani ragazze (studentesse liceali) e a un gruppo selezionato di mogli di pescatori, con l’obiettivo di offrire assistenza tecnica finalizzata all’aumento della partecipazione delle donne al mercato del lavoro e al rafforzamento del loro livello di intraprendenza.

È stato inoltre formulato un piano strategico di cinque anni destinato all’NIOF e incentrato sulla valorizzazione della ricerca nel tentativo di sostenerne la missione anche al termine dei lavori. Soggetti interessati e personaggi politici sono stati coinvolti nelle attività progettuali allo scopo di divulgare le valutazioni fornite dalla comunità esterna, che comprendeva anche persone non incluse nel primo cerchio di consapevolezza.

Le conoscenze acquisite nell’ambito del progetto FORCE sono state impiegate nel corso di studi pilota e pubblicate in un manuale destinato a ricercatori, soggetti interessati e politici. Sono stati quindi sviluppati termini di riferimento sulla valutazione di impatto ambientale che aiutano i potenziali investitori nella scelta dei siti appropriati e sono state fornite linee guida sull’acquicoltura e l’utilizzo di sistemi innovativi. Sono inoltre in fase di pubblicazione due articoli scientifici.

Il progetto FORCE ha svolto un ruolo determinante nell’ambito della costruzione della capacità istituzionale di partner e soggetti interessati che avrà un impatto positivo sullo sviluppo socioeconomico dell’Egitto, nonché di altri Stati nordafricani. Questa iniziativa supporta inoltre la gestione sostenibile delle attività di pesca in base ai principi delineati nell’infrastruttura Orizzonte 2020 e alle strategie marine dell’UE.

Una delle principali lezioni apprese nel corso degli eventi formativi organizzati nell’ambito del progetto FORCE consiste nella consapevolezza che la creazione di innovazioni efficaci rappresenta un fattore chiave per il successo sia dei ricercatori sia delle società. Un prerequisito indispensabile di questo aspetto è rappresentato dallo scambio di competenze di alto livello nel settore di R&S.

Informazioni correlate

Keywords

Acquicoltura, attività di pesca, capacità di ricerca, sviluppo sostenibile, acquaponica, traino