Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Fissare il tappo sulla varietà dei vini europei

Le piccole e medie imprese produttrici di vino in Europa stanno perdendo la loro quota di mercato ai grandi produttori di vino del Nuovo Mondo. Il progetto INNOYEAST è stato avviato per difendere la diversità del vino europeo e mantenere la sua posizione di leader mondiale.
Fissare il tappo sulla varietà dei vini europei
Data l'enorme importanza del lievito in diversi settori chiave della produzione del vino, i membri del progetto hanno microincapsulato lieviti autoctoni per permettere alle cantine partecipanti di gestire il processo di fermentazione. L'obiettivo era quello di realizzare una produzione uniforme di vino di massima qualità, pur mantenendo le proprietà sensoriali del prodotto e il suo profilo aromatico. Hanno partecipato quattro regioni vinicole europee (Rioja Alavesa, Pomerol, Vinho Verde e Chianti) e 10 organizzazioni provenienti da quattro paesi europei, tra cui università, istituti di ricerca e partner industriali.

La ricerca e le attività del progetto sono riuscite a realizzare gli obiettivi fissati, permettendo così alle piccole e medie imprese delle regioni vinicole coinvolte di ottenere i propri lieviti autoctoni. Ogni ceppo riflette le caratteristiche di una particolare regione viticola, contribuendo a sviluppare al meglio la personalità di questi vini di qualità. Nel processo di vinificazione sono state incorporate tecnologie innovative, come ad esempio la microincapsulazione per la preparazione di microrganismi autoctoni selezionati.

INNOYEAST ha aiutato diverse regioni vinicole europee a raggiungere il loro obiettivo comune: evitare l'uso standardizzato di lieviti provenienti dai paesi del Nuovo Mondo. Questo garantisce la produzione di vino di alta qualità e permette di conserva il carattere regionale del vino.

In generale, il progetto ha riscosso un notevole successo nel realizzare il cambiamento e stimolare la collaborazione, un risultato notevole in un settore tradizionale come quello della vinificazione. I risultati sottolineano inoltre l'impatto positivo della cooperazione con un obiettivo comune: lo sviluppo competitivo globale del vino europeo.

Gli sviluppi e i successi del progetto INNOYEAST contribuiranno fortemente al rafforzamento della reputazione del vino del vecchio continente. Le cantine europee hanno ora i mezzi per elaborare un vino di qualità più competitivo con ottimi risultati e una nuova attenzione per i gusti dei consumatori attuali.

Informazioni correlate