Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Sviluppare piani per la gestione delle lagune

Un consorzio di ricercatori e autorità locali ha sviluppato piani per la gestione di 10 lagune in Europa. L’intento è di aiutare questi ecosistemi vulnerabili ad affrontare il cambiamento climatico.
Sviluppare piani per la gestione delle lagune
Posizionati tra la terra e il mare, le lagune e gli estuari segnano la transizione tra acqua dolce e marina. Questi ambienti dinamici e produttivi subiscono una minaccia crescente da parte di urbanizzazione, industria, agricoltura e uso ricreativo. Essi stanno anche affrontando i crescenti impatti del cambiamento climatico.

Il progetto ARCH (Architecture and roadmap to manage multiple pressures on lagoons) ha collaborato con responsabili delle politiche, autorità locali e ricercatori per affrontare le sfide delle lagune e degli estuari delle zone costiere. Il consorzio ha condotto casi di studio in 10 lagune ed estuari selezionati in tutta Europa.

In ogni sito, i partner del progetto hanno impiegato workshop per sviluppare un quadro decisionale per la gestione delle sfide attuali e future. Questo obbiettivo è stato raggiunto mediante lo studio dello stato sociale, economico ed ecologico della laguna, collegandoli a una metodologia di pianificazione territoriale.

Questa struttura è stata usata per redigere un rapporto sullo “stato della laguna” per ciascuno dei 10 siti studiati, compiendo un primo passo verso piani di gestione individuali grazie all’identificazione di problemi multipli e combinati. Durante il processo, i responsabili delle politiche, scienziati e gestori sono stati coinvolti e invitati a scegliere le soluzioni applicabili.

Da tali rapporti, l’iniziativa ARCH ha derivato piani di azione per mettere in atto le soluzioni, che coinvolgeranno tutti i partecipanti locali. Inoltre, ha prodotto una guida alla gestione per gestori e responsabili delle politiche delle aree costiere oltre a un manuale per la gestione delle lagune europee.

ARCH ha anche organizzato workshop di valutazione e istruzioni, che hanno coinvolto scienziati internazionali e altre parti esterne rilevanti per il progetto. Infine, i risultati sono stati divulgati al pubblico globale tramite due conferenze internazionali e un sito web.

In definitiva, le rivelazioni del progetto saranno utilizzate per creare soluzioni applicabili per proteggere gli ecosistemi lagunari e conservare il patrimonio naturale dell’Europa.

Informazioni correlate

Keywords

Laguna, gestione delle lagune, ecosistemi, cambiamento climatico, estuari, costiero