Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Tendenze scientifiche: E se gli alieni non potessero raggiungere la Terra perché sono intrappolati nei loro mondi?

Una nuova ricerca afferma che potrebbe essere la gravità a impedire agli alieni di lasciare i loro pianeti.
Tendenze scientifiche: E se gli alieni non potessero raggiungere la Terra perché sono intrappolati nei loro mondi?
La verità è nello spazio e ci si vuole credere, ma si diventa sempre più scoraggiati dal momento che non ci sono delle prove schiaccianti. Per tutto questo tempo, il motivo potrebbe essere stata la fisica di base. Uno studio inviato alla «International Journal of Astrobiology» suggerisce che gli alieni che vivono su distanti pianeti non possono viaggiare nell’universo a causa della gravità.

L’uomo ha trovato numerosi esopianeti nella sua ricerca di mondi alieni. La maggior parte sono grandi pianeti come Giove, mentre alcuni hanno le dimensioni della Terra o sono leggermente più piccoli. Altri hanno grandezze intermedie e sono chiamati super Terre, con dimensioni circa 10 volte più grandi della Terra.

Se gli alieni esistono, perché non riescono a decollare?

Astronomi e astrofisici ritengono che le super Terre potrebbero ospitare forme di vita aliena. Se i terrestri possono costruire dei razzi ed esplorare l’universo, perché gli extraterrestri non possono fare lo stesso? In base alle loro scoperte, le super Terre hanno delle forze gravitazionali enormi. Queste impediscono ai veicoli spaziali alieni di generare una spinta sufficiente a sfuggire dalle forze gravitazionali dei loro pianeti. Per lanciare l’equivalente di una missione lunare Apollo, un razzo su una super Terra dovrebbe possedere una massa di circa 440 000 tonnellate a causa delle esigenze di carburante.

«Su pianeti più massicci, i viaggi spaziali sarebbero esponenzialmente più costosi», ha affermato l’autore dello studio Michael Hippke, un ricercatore indipendente associato all’osservatorio Sonneberg in Germania, a Space.com. «Queste civiltà non avrebbero pertanto la possibilità di conoscere la televisione via satellite, le missioni lunari o il telescopio spaziale Hubble.»

Hippke ha esaminato quanto sarebbe difficile effettuare un lancio da una ipotetica super Terra. Ha calcolato le dimensioni del razzo necessario per sfuggire da una super Terra che è il 70 % più grande rispetto al nostro pianeta e 10 volte più massiccia. Queste sono più o meno le dimensioni del pianeta Kepler-20b, che si trova a circa 950 anni luce dalla Terra. Su questa super Terra, la velocità di fuga necessaria sarebbe pressapoco 2,4 volte maggiore rispetto che sul nostro pianeta.

Parlando al quotidiano britannico «Daily Mail», Hippke ha detto: «Risulta molto improbabile che le civiltà provenienti dalle super Terre esplorino le stelle. Piuttosto, esse sarebbero in una qualche misura bloccate sul loro pianeta natale e, per esempio, utilizzerebbero di più laser o radiotelescopi per le comunicazioni interstellari invece di inviare sonde o astronavi.»

Il carburante – la grande barriera ai viaggi alieni

Il peso del carburante che i razzi convenzionali trasportano rappresenta un’altra sfida considerevole per gli alieni su un pianeta come Kepler-20b. Questo significa che avrebbero bisogno di utilizzare dei razzi che non dipendono dal combustibile chimico per raggiungere lo spazio. Secondo la ricerca, per lasciare un pianeta con una massa pari a oltre 10 volte quella terrestre una possibile soluzione sarebbe un veicolo spaziale alimentato a energia nucleare.

Ma si tratta di extraterrestri, dopotutto! Non dovrebbero possedere un qualche tipo di tecnologia aliena che li aiuta a decollare dai loro pianeti? Fino ad allora, alcuni di noi avranno una buona scusa per spiegare perché non abbiamo ancora visto degli UFO passarci sopra la testa.

Fonte: Basato su resoconti della stampa

Informazioni correlate

Paesi

  • Stati Uniti