Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Tendenze scientifiche: Studio internazionale afferma che nessuna quantità di alcool è sicura per la salute generale

Secondo uno studio sul consumo globale di alcool e il rischio di malattie, nessun liquore, vino o birra è sicuro da bere.
Tendenze scientifiche: Studio internazionale afferma che nessuna quantità di alcool è sicura per la salute generale
La rivista medica internazionale «The Lancet» ha recentemente pubblicato delle stime a livello mondiale per il 2016 che fanno riflettere e che di certo sorprenderanno anche i bevitori più morigerati. L’alcool era il principale fattore di rischio per le malattie e la morte precoce per gli uomini e le donne di età compresa tra 15 e 49 anni, responsabile di quasi un decesso ogni dieci avvenuti. Per tutte le età, l’alcool contribuiva a 2,8 milioni di decessi, inclusi cancro, malattie cardiovascolari e infettive, lesioni dolose e incidenti stradali.

Una grande squadra internazionale di ricercatori ha estratto i dati dal rapporto 2016 sul carico globale di malattia. Lo studio ha presentato informazioni su morte prematura e disabilità derivanti da oltre 300 malattie per sesso ed età in 195 paesi o territori per il periodo 1990-2016. Essi hanno analizzato l’influenza dell’alcool su 23 disturbi della salute e rischi connessi all’alcool nelle persone di età compresa tra 15 e 95 anni.

Niente alcool è l’unica quantità sicura di alcool

I ricercatori hanno scoperto che un terzo di tutte le persone nel mondo beve un qualche tipo di bevanda alcolica, ed esattamente il 39 % degli uomini e il 25 % delle donne. Non sorprende il fatto che Cina, India e Russia siano in testa nel numero totale di morti connesse all’alcool per entrambi i sessi a causa della loro grande popolazione. Si è inoltre osservato che su 100 000 non bevitori, 914 sviluppavano un problema di salute connesso all’alcool. Tuttavia, quattro persone in più ne sarebbero colpite se avessero bevuto una bevanda alcolica al giorno.

Con 2 bevande alcoliche consumate al giorno, 63 persone in più sviluppavano una malattia entro un anno. Per coloro che consumavano quotidianamente 5 bevande alcoliche, vi era un incremento di 338 persone che sviluppavano un problema di salute. La squadra non ha trovato prove che il bere in modo moderato possa aiutare a mantenere in salute le persone e ha affermato che non ci sono prove che il bere una qualsiasi quantità di alcool migliori la salute.

«La scoperta più sorprendente è stata che persino il consumo di piccole quantità di alcool contribuisce globalmente alla perdita di salute», ha dichiarato l’autrice senior dello studio Emmanuela Gakidou, professoressa presso l’istituto IHME (Institute for Health Metrics and Evaluation) dell’Università di Washington, alla «CNN». «Siamo abituati a sentire che una bevanda alcolica o due al giorno vanno bene. Ma le prove sono le prove».

«Precedenti studi hanno scoperto un effetto protettivo dell’alcool per alcune malattie, ma abbiamo scoperto che i rischi combinati per la salute associati con l’alcool aumentano con qualsiasi quantità di alcool», ha affermato l’autore principale e collega presso l’IHME, il dott. Max Griswold, in una intervista alla «BBC». «La forte associazione tra consumo di alcool e il rischio di cancro, lesioni e malattie infettive controbilancia gli effetti protettivi per le malattie del cuore nel nostro studio». Ha aggiunto: «Anche se i rischi per la salute associati con l’alcool sono piccoli con una sola bevanda alcolica al giorno, essi aumentano poi rapidamente man mano che la gente beve di più».

Lo studio raccomanda delle azioni che i governi dovrebbero mettere in campo per scoraggiare il consumo di bevande alcoliche. Politici e attori chiave devono modificare i consigli e l’assistenza che offrono ai cittadini e prendere in considerazione tasse e altre misure.

A prescindere da dove viviamo su questo pianeta, sembra che i problemi di alcolismo e le loro conseguenze siano un importante motivo di preoccupazione. Ma convincere le persone di questo sarà il più grande degli ostacoli da superare, in particolare dal momento che l’alcool è così fortemente integrato nella cultura in tutto il mondo.

Fonte: Basato su segnalazioni dei media

Informazioni correlate

Paesi

  • Regno Unito