Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Semplificazione delle comunicazioni delle navicelle spaziali tramite la tecnologia SpaceFibre

Il progetto SIMPLE, finanziato dall’UE, ha contribuito a sviluppare la tecnologia abilitante che alimenterà le comunicazioni a bordo ad alta velocità delle future missioni spaziali.

Spazio

Dietro ogni missione spaziale di successo c’è il trasferimento di un’ingente quantità di dati. Tradizionalmente, questo trasferimento di dati avviene tramite SpaceWire, una rete di comunicazione per le navicelle spaziali coordinata dall’Agenzia spaziale europea (ESA). Tuttavia, le missioni spaziali stanno diventando sempre più complesse e lo standard SpaceWire non è più in grado di fornire le trasmissioni di dati ad alta velocità di cui hanno bisogno. Di conseguenza, l’ESA ha rilasciato SpaceFibre, un nuovo standard per la comunicazione ad alta velocità nei sistemi spaziali. La complessità di SpaceFibre crea nuove sfide per gli sviluppatori di sistemi spaziali, in particolare per quanto riguarda la progettazione e l’implementazione di sistemi conformi allo standard e la necessità di testare l’apparecchiatura utilizzata per convalidare tale sistema. Il progetto SIMPLE, finanziato dall’UE, si propone di affrontare e risolvere entrambe le sfide. «Attraverso il progetto SIMPLE, IngeniArs ha sviluppato la tecnologia abilitante per comunicazioni a bordo ad altissima velocità per le missioni spaziali del futuro», afferma Luca Fanucci, coordinatore del progetto. «In tal modo, miriamo a fornire al cliente uno strumento potente per semplificare lo sviluppo del proprio sistema sulla base della tecnologia SpaceFibre». IngeniArs, il partner principale del progetto SIMPLE, è un’azienda spin-off italiana dell’Università di Pisa che offre soluzioni hardware/software altamente avanzate in settori strategici come quello aerospaziale, quello della telemedicina e quello automobilistico. Una suite completa di prodotti Con il sostegno del progetto SIMPLE, IngeniArs si è posizionata come uno dei primi utilizzatori del nuovo protocollo standard SpaceFibre per le comunicazioni a bordo. Attraverso il progetto, l’azienda ha sviluppato una suite completa di prodotti che supporta gli operatori del settore spaziale nella progettazione di sistemi SpaceFibre, dallo sviluppo fino al collaudo e alla verifica. Questi prodotti includono tutto, da una soluzione innovativa per lo sviluppo di un IP-core SpaceFibre alle apparecchiature per collaudare e convalidare i progetti relativi alla tecnologia SpaceFibre (ad esempio SpaceArt). È previsto anche un modulo per la piattaforma di collaudo delle attrezzature di National Instruments con un’interfaccia PXI. «Le caratteristiche e le prestazioni interessanti di ciascuno di questi tre singoli prodotti rendono SIMPLE una soluzione unica nel mercato aerospaziale europeo», spiega Daniele Davalle, responsabile dei prodotti spaziali di IngeniArs. «Detto questo, SpaceArt è chiaramente il progetto di punta, offrendo una soluzione indipendente flessibile, affidabile e completamente personalizzabile per la convalida dello standard SpaceFibre». Nuove opportunità in vista Con SpaceFibre che dovrebbe essere il nuovo protocollo di comunicazione a bordo per le future missioni aerospaziali, risulta essenziale supportare aziende qualificate in grado di fornire questa nuova tecnologia nonché di sviluppare prodotti e soluzioni conformi allo standard. «Il progetto SIMPLE ha permesso a IngeniArs di aumentare la nostra visibilità nel settore spaziale, aprendo una vasta gamma di opportunità nell’immediato futuro e per collaborazioni a lungo termine, anche con i principali operatori dell'altamente competitivo settore aerospaziale europeo», aggiunge Fanucci. Sebbene il progetto SIMPLE sia ufficialmente concluso, il lavoro di IngeniArs è in realtà appena iniziato. Dopo l’entrata in vigore dello standard SpaceFibre il 15 maggio 2019, l’azienda è ora impegnata a commercializzare il proprio portafoglio di soluzioni innovative, con l’obiettivo di sviluppare anche una gamma di nuovi prodotti. «Continueremo a migliorare le prestazioni e l’efficienza dei nostri prodotti e ci concentreremo sulla costruzione della nostra base di clienti e sull’aumento delle vendite», afferma Fanucci. «Grazie al nostro coinvolgimento nel progetto SIMPLE, ci sono molte opportunità in vista».

Parole chiave

SIMPLE, IngeniArs, aerospaziale, Agenzia spaziale europea, ESA, spazio, comunicazione spaziale, SpaceWire, SpaceFibre

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione