Skip to main content

Smart Sharing

Article Category

Article available in the folowing languages:

Portare la mobilità intelligente nell’economia della condivisione

Il progetto SMASH, finanziato dall’UE, ha sviluppato un servizio di mobilità integrato in cui tutti possono facilmente condividere auto, biciclette, parcheggi, camion e stazioni di ricarica con altri.

Economia digitale

Quando parliamo di condivisione di veicoli, in genere pensiamo a programmi di condivisione di corse o iniziative di noleggio di biciclette urbane. Questi sistemi sono tradizionalmente indipendenti e centralizzati. Di conseguenza, i centri cittadini di tutta Europa sono stati invasi da biciclette fluttuanti gratuite e scooter elettrici che offrono poco o nessun vantaggio in termini di mobilità urbana aperta e sostenibile. E se esistesse un sistema che «integra» tutto insieme (dalle motociclette alle biciclette, dalle automobili agli autobus) in un sistema di mobilità intelligente integrato, gestito e open source? Questo è esattamente ciò che il progetto SMASH, finanziato dall’UE, si prefigge di fare. SMASH è un servizio di mobilità integrato, una piattaforma in cui tutti possono condividere i propri veicoli con gli altri. «Che tu abbia una bici o un’auto che non stai utilizzando, puoi utilizzare SMASH per noleggiarla ad altri utenti», afferma il coordinatore del progetto Alessandro Cantore. «Tuttavia, a differenza di questi altri programmi, SMASH è onnicomprensivo, il che significa che un utente può noleggiare una bicicletta per raggiungere un’auto che può quindi utilizzare per guidare fino alla stazione ferroviaria più vicina, utilizzando persino l’app SMASH per trovare un parcheggio o una stazione di ricarica!». Offerta e domanda Poiché SMASH si propone di soddisfare sia il lato dell’equazione dell’offerta che quello della domanda della mobilità condivisa, il sistema comprende diverse tecnologie innovative. Sul lato dell’offerta, c’è il dispositivo SMASH. Sviluppato dal partner principale Greenspider, il dispositivo integra un ricevitore GNSS, tecnologia Near Field Communication (NFC) e Bluetooth Low Energy (BLE) e un modulo GPRS per il collegamento al cloud in un unico circuito elettronico a bassissima potenza. Una volta installato il dispositivo, il proprietario può quindi condividere il proprio componente tramite l’app SMASH. «Con pochi clic, chiunque, inclusi gestori di flotte e privati, può registrarsi e diventare un fornitore di servizi, condividendo i propri servizi di mobilità sulla nostra app open source per smartphone», spiega Cantore. «Oltre a elencare la posizione esatta del componente, è possibile anche includere immagini, dati rilevanti e termini e condizioni per l’accesso e l’utilizzo dell’oggetto condiviso». Accedendo all’app SMASH tramite un unico accesso social, gli utenti possono vedere immediatamente tutte le opzioni di mobilità disponibili su una mappa generata dall’utente. Si può anche restringere una ricerca per tipo di veicolo, posizione e disponibilità. Gli utenti prenotano utilizzando il portafoglio virtuale SMASH, che può essere ricaricato tramite il sistema di pagamento mobile SMASH Token. Il portafoglio può anche essere utilizzato per pagare eventuali depositi o acconti richiesti dal proprietario. Le tariffe sono in genere definite in base al tempo di utilizzo, ma possono variare a seconda della domanda. Per garantire che tutte le transazioni siano sicure e protette, il sistema SMASH utilizza la tecnologia blockchain. Mobilità sostenibile e intelligente SMASH è attualmente nella sua fase pilota, con migliaia di veicoli e altri componenti relativi alla mobilità condivisi nelle città di tutta Europa. Anche i gestori di flotte e i produttori di veicoli stanno adottando SMASH come tecnologia nativa nella fase di produzione dei loro veicoli intelligenti. «Sebbene SMASH supporti tutte le funzionalità della condivisione di veicoli tradizionale, lo fa come un modello aperto peer-to-peer in cui tutti possono essere sia utenti che fornitori di soluzioni di mobilità condivisa», aggiunge Cantore. «Aderendo all’universo condivisibile di SMASH, possiamo tutti svolgere un ruolo nella creazione dei sistemi di mobilità urbana sostenibili, intelligenti e convenienti di domani».

Parole chiave

SMASH, condivisione di viaggi, mobilità intelligente, Greenspider, GNSS

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione