Skip to main content

Integration of in vitro approaches to predict drug metabolism and interactions in man in development of pharmaceuticals

Article Category

Article available in the folowing languages:

La capacità di prevedere il metabolismo dei farmaci accelera lo sviluppo dei prodotti farmaceutici.

La conoscenza approfondita dei percorsi metabolici che i farmaci possono intraprendere riveste una grande importanza nel processo di ricerca e sviluppo dei medicinali. Il metabolismo determina infatti il comportamento farmacocinetico dei medicinali, nonché le loro interazioni con altre sostanze. Il presente progetto si prefigge l'obiettivo di migliorare i metodi in vitro per la previsione del comportamento metabolico impiegati in fase di ricerca e sviluppo dei farmaci.

Salute

L'impossibilità di estrapolare all'uomo i risultati delle prove tossicologiche condotte su altre specie è dovuta, nella maggior parte dei casi, al metabolismo dei farmaci. Sono stati seguiti pertanto diversi approcci al fine di prevedere il metabolismo dei farmaci, determinante ai fini dell'efficacia farmaceutica dei prodotti. Nell'ambito dell'attuale progetto, sono stati elaborati con successo alcuni test adeguati ed è stato definito un approccio integrato per la previsione del metabolismo dei farmaci. I partecipanti al progetto hanno selezionato e caratterizzato una serie di enzimi per substrati specifici e reagenti, come sostanze chimiche e anticorpi. Alcuni sistemi con livelli di complessità biologica diversi sono stati caratterizzati e geneticamente manipolati, al fine di renderli più efficaci. Infine, si è proceduto ad un raffronto sistematico fra tali sistemi e i dati provenienti dalla sperimentazione umana in vitro. Ai fini degli esperimenti sono stati utilizzati microsomi, frammenti di fegato, epatociti ed elementi ricombinanti, selezionati per la loro specificità, fedeltà cinetica, stabilità e fattibilità tecnica. Dalle ricerche è emerso che le colture degli epatociti e di frammenti di fegato possono costituire un valido strumento di valutazione del potenziale di induzione dei farmaci. È stato dimostrato inoltre che tutti questi elementi permettono di effettuare studi a breve termine sul metabolismo dei farmaci e che, ai fini di una previsione accurata delle interazioni metaboliche di un nuovo farmaco, è necessario utilizzare diversi elementi. I partecipanti al progetto detengono i diritti esclusivi della metodologia e dei test sviluppati durante gli esperimenti. Se utilizzato nel campo della ricerca farmaceutica, quest'approccio migliorerà l'elaborazione e la realizzazione delle prove di tossicità, facilitando lo svolgimento di trial clinici precoci. Inoltre, consentirà di ridurre i costi per lo sviluppo dei farmaci, così come il numero di animali impiegati per le prove di tossicità in laboratorio, grazie alla possibilità di basare maggiormente le analisi cliniche sui risultati degli esperimenti in vitro.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione