Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Il progetto sul genoma umano accelera I tempi

Per il progetto sul genoma umano si verificherà un'accelerazione importante con il completamento delle fondamenta già nei primi mesi del 2000, cosi ha annunciato The Wellcome Trust del Regno Unito. Lo sforzo internazionale produrrà una "bozza di lavoro" del genoma umano prima...

Per il progetto sul genoma umano si verificherà un'accelerazione importante con il completamento delle fondamenta già nei primi mesi del 2000, cosi ha annunciato The Wellcome Trust del Regno Unito. Lo sforzo internazionale produrrà una "bozza di lavoro" del genoma umano prima di quanto programmato. Nel Regno Unito il lavoro viene svolto dal Sanger Centre finanziato da The Wellcome Trust, da laboratori americani finanziati dal National Human Genome Research Institute (NHGRI) e dal dipartimento statunitense per l'energia, nonché da centri ubicati in Francia ed in Germania. In quanto parte del consorzio internazionale che si accinge a mettere in sequenza il genoma umano, una collaborazione tra Regno Unito e Stati Uniti renderà disponibile a tutta la comunità scientifica, entro il febbraio del 2000, la prima "bozza di lavoro" del genoma umano, largamente in anticipo rispetto a quanto previsto. Ciò spianerà la strada verso il perfezionamento della sequenza finale del genoma umano che si prevede sarà completata al più tardi entro il 2003, grazie agli impegni combinati di gruppi operanti in tutto il mondo. La "bozza di lavoro" fornirà ai ricercatori di biomedicina informazioni di inestimabile valore e costituirà le fondamenta sulle quali sarà costruito il genoma finito. Dare il tocco finale alla bozza, correggere gli errori e riempire i buchi, risulta essere un processo meticoloso e critico. Nel commentare questa significativa variazione del programma, il dottor Michael Morgan, direttore generale di The Wellcome Trust Genome Campus, ha affermato: "Nel settembre dello scorso anno annunciammo che una "bozza di lavoro" sarebbe stata disponibile nel 2001. Tuttavia, il riunire le competenze e l'accrescere le risorse tra i centri britannici ed americani hanno dimostrato che la "bozza di lavoro" può essere disponibile molto prima. E' una notizia di grande interesse per tutta la comunità scientifica e comprova il successo dei programmi a finanziamento pubblico, grazie ai quali i dati relativi alla sequenza resteranno di dominio pubblico per lo sviluppo di cure future". Al fine di raggiungere l'obiettivo, The Wellcome Trust ha adeguato il finanziamento al Sanger Centre in modo tale che nei prossimi 12 mesi saranno elargiti complessivamente 48 milioni di sterline, a sostegno degli sforzi rivolti a trovare la sequenza di un terzo della "bozza di lavoro". Il che garantisce che l'équipe del Sanger Centre potrà assumere altro personale e procurarsi la strumentazione necessaria a soddisfare l'obiettivo convenuto a livello internazionale. Il NHGRI destina oltre 80 milioni di dollari statunitensi a favore di tre centri di spicco negli Stati Uniti, al fine di consentire all'équipe americana di adempiere al proprio ruolo. Il dottor John Sulston, direttore del Sanger Centre, ha detto: "E' meraviglioso sapere che una prima bozza della sequenza del genoma umano sarà disponibile liberamente entro il febbraio del 2000 e che i miei colleghi ed io stesso al Sanger Centre contribuiremo per il nostro terzo. La comunità scientifica vuole entrare immediatamente in possesso di questi dati e il nostro obiettivo è di fornirli, in quanto rivestono un ruolo sostanziale nel comprendere il principio della vita, della salute e della malattia".