Skip to main content

Advances in Horizontal Merger Policy and Selected Public Policy Topics

Article Category

Article available in the folowing languages:

Una politica mirata in materia di concentrazioni orizzontali

I ricercatori hanno analizzato le politiche per il controllo delle concentrazioni orizzontali allo scopo di potenziare il livello di precisione relativo all’attuazione di norme in materia di benessere dei consumatori.

Tecnologie industriali

Il benessere dei consumatori è rappresentato dall’insieme dei vantaggi individuali derivanti dal consumo di beni e servizi. Una fusione di aziende appartenenti allo stesso settore industriale prende il nome di concentrazione orizzontale. Il progetto HM-PP (Advances in horizontal merger policy and selected public policy topics) ha analizzato da vicino il fenomeno del consolidamento commerciale tra aziende operanti nello stesso spazio in qualità di concorrenti che offrono gli stessi beni o servizi. Le concentrazioni orizzontali sono fenomeni tipici di settori caratterizzati dalla presenza di un numero limitato di aziende, in quanto in tali casi la concorrenza tende a essere maggiore e le sinergie e i possibili aumenti delle quote di mercato di gran lunga superiori. In riferimento all’antitrust, alcuni affermano che l’obiettivo di questo meccanismo consiste nel massimizzare il surplus dei consumatori, mentre altri sostengono la necessità di tenere conto anche dei vantaggi per i produttori. Secondo i ricercatori, le attuali politiche in materia di controllo delle concentrazioni sono solite ignorare le reazioni strategiche delle imprese nei confronti della politica. I sostenitori del modello principale dello studio affermano che le aziende non rappresentano soggetti politici passivi né prima né dopo la nascita di una concentrazione o un tentativo di concentrazione. In tale scenario, le aziende tengono conto delle politiche in materia di controllo delle concentrazioni nelle proprie decisioni strategiche relative o meno ai prezzi, con particolare riferimento al posizionamento dei prodotti. In questi casi, le imprese potrebbero reagire a un blocco della concentrazione attraverso l’aumento della differenziazione dei prodotti che conduce a un contenimento della concorrenza a livello di prezzi e a una conseguente determinazione dei prezzi legata al blocco della concentrazione superiore alle aspettative. Questo modello implica che le politiche in materia di controllo delle concentrazioni attuate oggigiorno potrebbero presentare ancora dei margini di miglioramento. Ciò ha spinto i ricercatori ad analizzare politiche di concentrazione ottimali in una serie di giochi basati su modelli teorici che aumentano gradualmente il loro livello di complessità. Tali attività rappresentavano il punto cruciale della prima fase progettuale. La seconda fase è stata incentrata su programmi di ricerca empirica relativi ad argomenti selezionati nel settore della politica pubblica, il cui obiettivo consisteva nello studio delle politiche sociali ed economiche sia all’interno dei confini europei sia nel panorama internazionale. Gli argomenti analizzati riguardavano i rischi morali legati alle assicurazioni sanitarie, il rapporto tra le cure formali e informali, le spese per la difesa e le imprese sociali. Dopo aver portato a termine il progetto, finanziato dall’UE, i ricercatori si sono occupati della divulgazione dei risultati online.

Parole chiave

Concentrazione orizzontale, benessere dei consumatori, politica in materia di concentrazioni, politica pubblica, consolidamento commerciale

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione