Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Ulteriori aiuti economici per i ricercatori del CER

Un totale di 33 beneficiari del Consiglio europeo della ricerca (CER) riceveranno ulteriori finanziamenti per aiutarli a far arrivare sul mercato le loro idee. Come parte del meccanismo "Proof of Concept" del CER, i finanziamenti, ciascuno del valore di 150.000 euro, aiutera...

Un totale di 33 beneficiari del Consiglio europeo della ricerca (CER) riceveranno ulteriori finanziamenti per aiutarli a far arrivare sul mercato le loro idee. Come parte del meccanismo "Proof of Concept" del CER, i finanziamenti, ciascuno del valore di 150.000 euro, aiuteranno i ricercatori a trasferire le loro idee dalla fase di ricerca a quella di innovazione e sviluppo. Progettate per ricercatori che hanno già ricevuto finanziamenti del CER, si spera che queste sovvenzioni Proof of Concept li aiutino ad avvicinare la loro ricerca di base al mercato. Il finanziamento può coprire attività quali acquisizione dei diritti di proprietà intellettuale, verifica tecnica, ricerche di mercato o indagine sulle opportunità commerciali e di impresa. Sebbene questo progetto rappresenti solo una piccola parte dell'intero bilancio del CER, esso può produrre effetti positivi considerevoli sbloccando il potenziale di innovazione. Il commissario UE per la Ricerca, l'innovazione e la scienza Máire Geoghegan-Quinn ha commentato: "Per fare in modo che l'Europa rimanga competitiva noi dobbiamo portare un maggior numero delle nostre migliori idee sul mercato. Il meccanismo "Proof of Concept" significa che i beneficiari di borse CER possono massimizzare il potenziale dello loro scoperte. Questo è positivo per loro e per i loro team, ed è positivo anche per l'economia europea." Il meccanismo Proof of Concept è suddiviso in due bandi con un bilancio totale di 10 milioni di euro. Su un totale di 75 progetti che sono stati presentati al primo bando, 33 sono stati scelti per il finanziamento, con una percentuale di successo di circa il 44 %. Le sovvenzioni assegnate saranno suddivise tra 15 paesi europei, con il più alto numero di beneficiari selezionati provenienti da Regno Unito, Germania e Paesi Bassi. Il progetto TREATPD ("Cell and gene therapy based approaches for treatment of Parkinson's disease: From models to clinics"), del dott. Deniz Kirik, è stato uno di quelli scelti per il finanziamento Proof of Concept. Il ricercatore, che lavora presso l'Università di Lund in Svezia, userà la sovvenzione per supportare il suo lavoro finalizzato a ottenere una migliore comprensione dei meccanismi di questa malattia e a sviluppare nuovi trattamenti basati su tecniche di terapia cellulare e genica. "Il meccanismo "Proof of Concept" sta accelerando," ha aggiunto il presidente del CER, la professoressa Helga Nowotny. "Con un investimento relativamente modesto, esso aiuta a raccogliere le idee migliori provenienti dalla ricerca di frontiera, e fa loro compiere un decisivo passo in avanti nella direzione della possibile innovazione. Questa nuova iniziativa di finanziamento ha inoltre motivato i nostri beneficiari a esplorare le possibilità legate ai risultati e alle scoperte che hanno ottenuto. Esso li porta a formulare la domanda: "Che cosa deriva dalla mia ricerca?" A lungo termine, un simile cambiamento di atteggiamento sarà positivo per l'Europa e rafforzerà i collegamenti tra ricerca e società." La data di scadenza per le domande per la seconda parte del bando è il 3 ottobre. Il CER è il primo ente che eroga finanziamenti strutturato per supportare la ricerca di frontiera svolta su iniziativa dei ricercatori. Il suo scopo principale è quello di stimolare l'eccellenza scientifica supportando e incoraggiando i migliori scienziati, studiosi e ingegneri, quelli realmente creativi, a essere audaci e a prendere rischi nella loro ricerca. Gli scienziati sono incoraggiati a superare le frontiere già costituite della conoscenza e i confini delle varie discipline mediante un approccio innovativo. Il CER agisce da ente complementare; esso lavora al fianco delle agenzie nazionali di finanziamento alla ricerca, oltre a essere un elemento fondamentale del programma "Idee" del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE.Per maggiori informazioni, visitare: Consiglio europeo della ricerca (CER): http://erc.europa.eu/