Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Verso una comunicazione aerea armonizzata

Un requisito fondamentale per la sicurezza aerea è un'efficiente e moderna rete di comunicazione. La procedura svolta prima di ogni decollo richiede input da diversi individui in ogni fase. Un problema di comunicazione potrebbe portare a un incidente e, con un traffico aereo c...

Un requisito fondamentale per la sicurezza aerea è un'efficiente e moderna rete di comunicazione. La procedura svolta prima di ogni decollo richiede input da diversi individui in ogni fase. Un problema di comunicazione potrebbe portare a un incidente e, con un traffico aereo che secondo le stime in Europa crescerà del 50 % entro il 2035, integrare la comunicazione in modo chiaro e coerente è di primaria importanza per un trasporto sicuro ed efficiente. Il progetto SANDRA ("Seamless Aeronautical Networking through integration of Data links Radios and Antennas"), finanziato dall'UE, sta lavorando per integrare le complesse ed eterogenee comunicazioni aeree odierne in un'architettura digitale coerente, che comprenda una gamma completa di applicazioni e servizi. "Usiamo le comunicazioni digitali in ogni aspetto della nostra vita. Basta vedere quante persone hanno smartphone o tablet. Ma spesso gli aeroplani si affidano a un misto di comunicazioni analogiche vecchie di decenni e un sistema satellitare separato, il che rende le comunicazioni nella cabina di pilotaggio difficili da usare e inefficienti. SANDRA sta portando le comunicazioni della cabina di pilotaggio nel XXI secolo semplificando il processo per i piloti e fornendo una piattaforma per molti altri servizi avanzati, ha detto il dott. Markus Werner, amministratore delegato del partner del progetto TriaGnoSys. I ricercatori di SANDRA stanno esaminando strategie innovative per coordinare le operazioni del personale di volo, i servizi in volo e a terra per i passeggeri, la gestione del traffico aereo e i servizi di sicurezza. Il consorzio ha identificato quattro settori principali che avrebbero bisogno di soluzioni integrate come servizi e sistemi basati su rete, radio e antenna. I partner del progetto dicono che SANDRA costituirà un'opportunità per nuovi servizi di gestione del trasporto aereo (ATM) in grado di trasferire una grande quantità di dati. Prevedono un cambiamento di modello nei prossimi dieci anni dalle comunicazioni a voce tra i controllori del traffico aereo e i piloti, a un sistema di gestione del controllo del traffico aereo basato sulla comunicazione di dati tra computer. Anche se l'elettronica aeronautica e le tecnologie di comunicazione si sono già evolute dai dispositivi analogici al campo digitale, una delle difficoltà che il modello architettonico di SANDRA ha cercato di risolvere è stata l'integrazione dei campi di servizio con funzioni diverse in una rete ottimizzata. In questo contesto, il sistema di comunicazione di SANDRA vuole essere più efficiente in termini di costi e permettere una domanda di servizi di banda larga per i passeggeri e migliori comunicazioni in cabina. A giugno di quest'anno il consorzio ha collaudato con successo voli presso il Centro aerospaziale tedesco per testare AeroMACS, un nuovo sistema di comunicazione avionico basato su un'architettura radio modulare e flessibile. "AeroMACS fornirà una connettività di dati wireless a banda larga sugli aeroporti, dedicata al settore aeronautico. Il collaudo ha convalidato questa tecnologia anche nell'ambito della futura rete mobile basata su IPv6", osserva Massimiliano Amirfeiz, responsabile dell'innovazione dei sistemi avionici di Selex ES, l'azienda che coordina il progetto. I test di volo hanno identificato i potenziali benefici di SANDRA nei settori di una migliore integrità e sicurezza di volo grazie all'uso flessibile di tutte le connessioni disponibili e a una maggiore affidabilità, risultato di una rete integrata. L'interoperabilità della tecnologia di SANDRA potrebbe rendere l'introduzione di nuove tecnologie di comunicazione più attraente per le linee aeree. Il concetto SANDRA illustrerà l'abilità di un'architettura integrata di riconfigurarsi facilmente e di adattarsi all'implementazione flessibile di nuovi servizi di comunicazione. L'UE ha erogato circa 15,6 milioni di euro per finanziare l'iniziativa.Per maggiori informazioni, visitare: SANDRA http://sandra.aero/2013/ Scheda informativa del progetto

Paesi

Italia

Articoli correlati