Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un meteorologo spaziale beneficiario di finanziamenti dell’UE riceve il premio per il clima e la meteorologia spaziali

Il prof. Richard Horne è stato insignito della Medaglia Kristian Birkeland 2020 per gli eccezionali risultati ottenuti in materia di meteorologia e climatologia spaziali.

Spazio

Al prof. Horne è stata recentemente conferita la Medaglia Kristian Birkeland per meteorologia e climatologia spaziali per i suoi contributi nel campo. Istituita nel 2013, la Medaglia Kristian Birkeland viene assegnata ogni anno agli scienziati che hanno coniugato in modo eccezionale la ricerca di base e quella applicata per creare prodotti meteorologici la cui utilità va oltre la comunità scientifica. Il prof. Horne ha ricevuto il premio per il 2020 in riconoscimento del suo lavoro, che ha contribuito a migliorare la modellizzazione della meteorologia spaziale e a promuovere la comprensione dei fenomeni solari-terrestri legati alla meteorologia spaziale.

Contributi alla conoscenza della meteorologia e della climatologia spaziali

Attualmente a capo del team Space Weather (meteorologia spaziale) presso il British Antarctic Survey, il prof. Horne aveva precedentemente condotto due progetti finanziati dall’UE sulla meteorologia spaziale e sui satelliti: SPACECAST e SPACESTORM. L’obiettivo del progetto SPACECAST era quello di sviluppare un sistema di previsione meteorologica spaziale per proteggere i satelliti dalle particelle a elevata energia generate dall’attività solare. Il progetto SPACESTORM, invece, è riuscito a creare modelli di previsione meteorologica spaziale per fornire indicazioni su come mitigare l’effetto degli eventi meteorologici spaziali sui satelliti. Come risultato di questo lavoro, sono state aggiornate le valutazioni del rischio di radiazioni del Registro nazionale sul rischio delle emergenze civili (National Risk Register of Civil Emergencies) del Regno Unito e i membri del team di SPACESTORM hanno contribuito alla Cooperazione europea per la standardizzazione dello Spazio. Secondo un articolo pubblicato sul sito web del «British Antarctic Survey», la citazione per la medaglia Kristian Birkeland assegnata al prof. Horne recita: «Il professor Horne ha dato alcuni dei contributi più importanti alle osservazioni e alla teoria delle onde di plasma magnetosferico e delle loro interazioni con varie popolazioni di particelle. È il leader mondiale in questo campo. Egli ha mostrato che le interazioni tra le particelle e le onde giocano un ruolo importante nell’accelerare gli elettroni “killer” relativistici nella magnetosfera». Dopo aver compreso appieno la fisica dietro alle interazioni tra onde e particelle, il prof. Horne ha ampliato la sua ricerca per includere i danni delle radiazioni sui satelliti, causati da particelle cariche di energia, studio che gli è valso il plauso internazionale. Nel corso della sua carriera, il prof. Horne ha pubblicato oltre 200 documenti di ricerca, ha collaborato con numerose istituzioni accademiche e di ricerca e ha fatto parte dei comitati consultivi per le missioni spaziali del Regno Unito e dei gruppi di finanziamento della NASA. È membro dell’Unione geofisica americana, dell’Unione Radio-scientifica Internazionale, della Royal Astronomical Society e del St Edmund’s College di Cambridge. Oltre alla sua più recente onorificenza, nel 2014 ha ricevuto il premio Lloyds Science of Risk, nel 2020 è stato insignito del premio Appleton dell’International Union of Radio Science e nello stesso anno ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Cambridge. Il progetto SPACECAST (Protecting space assets from high energy particles by developing European dynamic modelling and forecasting capabilities), coordinato dal prof. Horne, è durato 3 anni e si è concluso nel 2014. SPACESTORM (Modelling space weather events and mitigating their effects on satellites), che ha avuto la stessa durata di SPACECECAST, si è concluso nel 2017. Per ulteriori informazioni, consultare: sito web del progetto SPACESTORM sito web del progetto SPACECAST

Parole chiave

SPACESTORM, SPACECECAST, Richard Horne, Medaglia Kristian Birkeland, meteorologia spaziale, satellite