Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Spegnimento del reattore ad alto flusso (HFR) di Petten

La Commissione europea ha pubblicato una comunicazione riguardante lo spegnimento del reattore ad alto flusso (HFR) presso il Centro comune di ricerca di Petten (Paesi Bassi). Pur evidenziando che non sarà necessario spegnere il reattore nei primi anni del secolo XXI, la comu...

La Commissione europea ha pubblicato una comunicazione riguardante lo spegnimento del reattore ad alto flusso (HFR) presso il Centro comune di ricerca di Petten (Paesi Bassi). Pur evidenziando che non sarà necessario spegnere il reattore nei primi anni del secolo XXI, la comunicazione ventila quest'opzione, garantendo che ogni anno saranno accantonati dalla dotazione fondi sufficienti per finanziare un'eventuale spegnimento. L'attuale contenitore del reattore HFR potrà essere usato almeno fino al 2015. E' inoltre disponibile un contenitore di riserva, che potrà allora essere sostituito a quello attuale consentendo al reattore di rimanere operativo fino alla metà del secolo. L'alternativa consiste nel continuare ad operare per un certo tempo con il contenitore esistente o nel sospendere l'attività disattivando il reattore. La Commissione ha predisposto un piano di spegnimento in previsione di quest'ultima possibilità, considerando che i costi complessivi possano aggirarsi intorno ai 25 milioni di ECU. Parte della dotazione annuale verrà pertanto accantonata per coprire i costi identificati in base alla suddetta stima.