Skip to main content

Coevolution and self-organization in dynamical networks

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un nuovo approccio alla visualizzazione di rete

Gli esperti informatici in Germania hanno fatto enormi passi avanti nella rappresentazione grafica dei dati raccolti da reti complesse come internet.

Economia digitale

Le dimensioni di internet rendono difficile la rappresentazione grafica di esso e di parti di esso. Ma essere in grado di "visualizzare" la rete non è mai stato così importante, dato che sempre più persone entrano a far parte della popolazione online e cercano di navigare nell'ambiente unico del world wide web. La visualizzazione si potrebbe anche sfruttare per analizzare i dati del traffico della rete. I ricercatori della Universität Karlsruhe in Germania hanno accettato questa sfida nell'ambito del progetto COSIN, sponsorizzato dal programma Tecnologie della società dell'informazione dell'Unione europea. L'approccio prevedeva la sperimentazione con nuovi algoritmi di disegno di grafi che consentono di identificare profili della rete specifici, quali la struttura gerarchica del computer generata e le reti reali. Nonostante fosse disponibile una buona quantità di software per consentire la visualizzazione dei dati delle reti, la tecnologia del momento sembrava troppo euristica per essere soddisfacente per supportare l'analisi della rete. Nel cercare lo strumento adatto per la "visualizzazione" di reti molto grandi (milioni o persino miliardi di nodi), l'equipe dell'Universität Karlsruhe in Germania ha collaborato a stretto contatto con altri membri del consorzio di ricerca COSIN. Con l'uso della teoria dei grafi e di metodi statistici, sono riusciti a studiare una descrizione multistrato di grandi reti che sembra riprodurre la maggior parte delle loro proprietà. Inoltre, una volta scomposte in diversi sottosistemi, è possibile creare disegni estesi e leggibili che mostrano tutti i nodi e gli spigoli. Inoltre, i metodi esistenti di disegno di grafi sono stati modificati e uniti per rispondere ai bisogni di tipi specifici di rete, come le reti a sistema autonomo (SA). Gli scienziati della Universitaet Karlsruhe sperano di continuare il proprio lavoro ampliando la teoria degli algoritmi alla visualizzazione di rete.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione