Skip to main content

Network of mobility centres of the Universities of Saarland, Luxembourg, Lorraine and Liège

Article Category

Article available in the folowing languages:

Per il bene della "Grande regione"

Una rete europea porterà degli scambi fruttuosi per ricerca e formazione nella regione del Saarland, in Lussemburgo, in Lorena e a Liegi.

Economia digitale

Caratteristiche preziose di un'Europa unita sono la diversità e i diversi approcci a ricerca e apprendimento. Il progetto Uni-SALLL, finanziato dall'UE, rappresenta un programma unificato di scambio e mobilità per le cinque principali università in Saarland, Lussemburgo, Lorena e Liegi, proprio nel cuore dell'Europa. La "Rete di centri di mobilità delle università di Saarland, Lussemburgo, Lorena e Liegi" collega cinque centri di mobilità in queste università per consentire a ricercatori e studenti di visitare altre università nella rete. Lo scopo è dare a studenti e ricercatori importanti opportunità di apprendere dai loro colleghi e di scambiarsi idee o ricerche. Questa iniziativa era legata al progetto UE Euraxess, che promuove lo scambio accademico, l'occupazione e il trasferimento in Europa. I partner di progetto, ovvero le università della rete, hanno sviluppato un programma di visite formative dal primo anno. I gruppi di mobilità delle diverse università hanno studiato gli strumenti formativi e il contenuto delle visite da parte di altri istituti. Hanno sviluppato kit di accoglienza che includono i dati necessari per ambientarsi nell'istituto o paese ospitante. Uni-SALLL ha inoltre stampato depliant che ne descrivono gli obiettivi, li ha distribuiti nel corso di vari eventi e conferenze e nel 2009 ha creato un sito web. Nel corso del primo anno del progetto sono state organizzate visite importanti per lanciare la fase iniziale. I partner hanno visitato e inaugurato il centro di mobilità studentesca dell'Université de Liège, appena rinnovato. Hanno inoltre visitato il Centro servizi Euraxess presso l'Università di Nancy. I partner hanno organizzato il workshop per la conferenza della rete Euraxess, tenutosi a Potsdam e incentrato sull'organizzazione delle visite ad altri istituti accademici. Hanno studiato la possibilità di collegare anche il progetto Interreg UGR (Università della Grande regione) e l'idea di costituire un PhD day. Il termine "Grande regione" si riferisce a un'area comune per la formazione superiore, la ricerca e l'innovazione nel cuore dell'Europa, che comprende le aree incluse nel progetto. Quando sarà in pieno svolgimento, si prevede che UniSALLL aumenterà anche del 50% i ricercatori in arrivo e in partenza nella Grande regione. Il progetto offrirà anche impatti socio-economici positivi promuovendo scambio, mobilità, formazione, viaggi e la ricerca della conoscenza.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione